Un pensiero al giorno: “Dalla terrazza”

Дмитрий Мошнин da Pixabay"/>

Dalla terrazza

Due terrazze confinavano avvicinando due donne,

donne di età diverse, e di pensieri simili.

Queste due figure si affacciavano spesso,

diventando simpatiche vicine di casa,

una per far quattro chiacchiere e coltivare amicizia,

l’altra per cercare consigli di mamma.

La signora più grande dispensava caramelle

al bambino dell’altra, e lo faceva per creare atmosfera,

per creare pensiero.

Il bambino l’aspettava a ogni momento

completamente rapito da quell’anima buona,

da quella signora altruista che condivideva

tutta quanta la sua vita, la sua beltà.

Era un buon vicinato dove contava lo scambio

fatto di poco e di tanto.

Era importante incontrare più volte al giorno la quotidianità di un’altra persona,

un’altra donna di casa, un’altra madre di famiglia.

Tutto era più semplice allora, più bello,

intriso di verità e di scambio,

era tempo assetato di dare, dare per poi ricevere…

A Rita e al suo sorriso, con affetto sempre!

 

CONDIVIDI
Articolo precedente03/03: Coronavirus, in Casentino 4 nuovi casi
Prossimo articoloArriva in Casentino Ghost Kitchen: un progetto di “Il Calistro” e “Il Mattarello”
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.