Un pensiero al giorno: “Il parchetto dei giochi”

Jacqueline Schmid da Pixabay"/>

Il parchetto dei giochi

Un bambino scende veloce lo scivolo,

un altro si dondola forte sull’altalena

mentre la mamma si raccomanda di fare pianino.

La donna ha anche un piccolo nella carrozzina

che spinge con delicatezza, ora avanti e ora indietro.

Verso la fine del parchetto più in fondo, c’è un anziano,

cappello con tesa e occhi chiusi, mentre si gode il calore del sole

e di tanto in tanto, si volta a guardare i bambini.

Chissà cosa pensa mentre le loro grida giocose s’infilano nelle sue orecchie,

chissà quale ricordo gli torna alla mente quando il suo sguardo li osserva,

lui che sembra esser nato così, grande e fermo e rugoso…

invece ha giocato anche lui, è stato piccino anche lui

e magari anche sua madre lo faceva andare avanti e indietro

per sopirlo un pochino. Chissà…

I bimbi continuano a giocare, e nel loro giocare

non esiste quel dubbio, l’anziano è lì come è, come dev’essere!

tutti insieme a formare questo mondo…

talvolta bello, talvolta meno!