Un pensiero al giorno: “Immergersi in altri mondi”

Foto di Uboiz da Pixabay

Immergersi in altri mondi

Ci sono bambini e ragazzi che giornalmente

si “allontanano” dalla vita reale per perlustrare mondi diversi,

quasi sempre cercati nella TV o nei cellulari.

A volte cercare di “annaspare” in mondi diversi

significa allontanarsi dal proprio,

perché quello che vivono,

procura loro un gran male, così tanto male,

da cercarne degli altri, lontani dal loro.

Noi non dobbiamo farci sfuggire questi segnali,

non dobbiamo non prestare attenzione,

anche se fa comodo averli inchiodati lì,

davanti a quella scatola quasi sempre nera,

“ficcati” in mondi e storie virtuali…

cerchiamo piuttosto di rendere interessante la loro,

di storia, che già prestando attenzione

facciamo un grosso lavoro!

CONDIVIDI
Articolo precedenteIn ricordo di Paolo Sabatini: uomo di radici, capace di volare
Prossimo articoloDue casentinesi e la loro iniziativa di beneficenza per il Meyer
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.