Un pensiero al giorno: “La passerella sul ponte”

La passerella sul ponte

Se cammini sospeso sulla passerella e guardi di sotto,

puoi ammirare piccoli vortici d’acqua,

piccoli sussulti causati dai sassi, che giocan tra loro.

Chissà cosa andranno a bagnare ti chiedi,

chissà quanti sguardi si poseran su di loro,

e chissà quanti bimbi vorrebbero andarci a giocare.

Da un lato della passerella sfrecciano auto che vanno,

ignare dei giochi là sotto.

Qualche viso si sporge dal finestrino per riempire lo sguardo

guardando giù in basso, ma rimane deluso perché non arriva a vedere.

Quello specchio d’acqua di un colore terroso, oggi è più grosso

perché piogge importanti, lo hanno reso più pieno.

Il suo rumore è efficace e ti induce a pensare,

mentre inevitabilmente ritorni bambino,

quando ancora ti ci potevi bagnare.

 

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.

Ultimi Articoli

La Regione finanzia 5 comuni casentinesi per la videosorveglianza

La Regione assegna a 14 comuni aretini 233.000 euro per la videosorveglianza. La Giunta raddoppia lo stanziamento dell’ottobre dello scorso anno quando furono 38 Comuni...

Bambini e sport: perché è importante e quali sono i più adatti

Lo sport fa parte della nostra cultura e quotidianità. Potente strumento in grado di abbattere ogni barriera, l'attività fisica aiuta grandi e piccoli a...

Acquisti online, i numeri del 2022: gli errori da evitare

Negli ultimi anni le abitudini degli italiani sono cambiate radicalmente, per merito del digitale, che ha spinto moltissimi consumatori a rivolgersi all'online per i...