Un pensiero al giorno: “La solita gente”

Foto di Stefan Keller da Pixabay

La solita gente

Ma, sarà la solita gente,

quella che prende il posto macchina

ai diversamente abili?

Saranno i soliti che buttano le mascherine

e ancor peggio le “cicche” dai finestrini delle automobili?

Saranno le stesse persone che non chiedono il permesso,

anzi, quelli che ti danno uno spintone, in caso di fila?

Saranno gli stessi che lasciano bottiglie di plastica

ai bordi delle piscine o sui sassi dei fiumi?

Sono le solite persone che non si alzerebbero

mai da una poltrona per lasciarla a un anziano?

Mi chiedo queste persone cosa abbiano nella testa,

ma soprattutto quale “marciume” abiti nei loro cuori.

Ebbene, io cara bella gente non vi salvo affatto

e non provo assolutamente pena per voi,

anzi, una rabbia sottile mi pervade e vi porta allo scoperto.

Non vi interesserà nulla del mio modesto e misero parere,

ma oggi avevo voglia di darvelo tutto.

E ora, avete presente una buona giornata?

Ecco, spero vivamente che non possiate passarla!

A tutta quelle persone lì…

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa musica jazz risuona tra i vicoli di Raggiolo
Prossimo articoloL’Arezzo calcio femminile in ritiro a Chitignano
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.