Un pensiero al giorno: “Segnali che contano”

Quando ci viene a mancare qualcuno di caro
rimaniamo alla costante ricerca di segnali che contano.
Un modo per soffocare il dolore
e provare ad annaffiarlo con un lieve sorriso.
Sono di quei segnali di cui la vita è piena
perché sta in movimento,
e gira e gira, donandoci scene talvolta girate
da un regista un po’ scarso…
ma noi, dobbiamo continuare a cogliere questi segnali
che siano essi dei merli che becchettano l’erba,
dei sassi che troviamo a forma di cuore,
o magari una scia particolare di un aereo più sporco,
un pappagallo che scappa dalla sua gabbia
per venire da te,
o una stellina che brilla più forte.
A dir la verità non importa che faccia possa avere il “segnale”
quello che importa è che questo ci faccia star meglio,
che ci alleggerisca il momento…
che ci dica “che tu” ci sei ancora!

A Miriam, a Milena e… a Marco!

 

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.

Ultimi Articoli

Bibbiena, il Consiglio Comunale dei ragazzi in udienza dal sindaco

      IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI IN UDIENZA DAL SINDACO   Vagnoli: “Ascoltare i giovani è un grande privilegio. Raccogliere le loro richieste una grandissima responsabilità. Onorato...

“Un libro in più, un rifiuto in meno”: un progetto di Prospettiva Casentino

Il 25 febbraio parte l’iniziativa che trae ispirazione dal librario di Polla Il prossimo 25 di febbraio e fino al 25 maggio, 784 bambine e...

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...