Un pensiero al giorno: “Un anno migliore”

Un anno migliore

Vorrei che fosse un anno migliore
e che andasse a sfiorare la gente del mondo,
con tutto l’amore del cuore!
Vorrei che ti rendesse felice con la sua voce che dice…
una voce che ti accarezza, come una magica brezza!
Vorrei che lavasse miserie e malattie
che rendesse più pulite le vie
quelle vie che ti portano a casa
e ti curano come una rosa.
Vorrei che i bambini avessero più prospettiva
una magia che lentamente gli arriva
e vorrei che i lor genitori
respirassero tempi migliori.
Vorrei che coloro che non sono felici
facessero il pieno di amici
che si prendessero cura di loro
e che incontrassero pace in un coro
un coro di voci pulite
e che queste non siano finite
ma tante, e tante ancora
come un cielo che con più azzurro migliora.
Vorrei che chi ha perso qualcuno
trovasse una pace sottile
e che il ricordo di loro, rendesse il dolor meno vile.
Vorrei che tutto si svegliasse migliore
con la voglia di amare nel cuore
e vorrei dire a loro che ancora non sanno,
che possa esser migliore quest’anno!

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce nel 1964 e “arranca” tutta la vita alla ricerca della serenità, quel qualcosa che le è stata preclusa molto spesso. La scrittura è per lei una sorta di “stanza” dove si rinchiude volentieri immergendosi in mondi sconosciuti e talvolta leggiadri. Lavora come parrucchiera a Poppi e gestisce il suo salone con una socia. E' madre di due figli che sono per lei il nettare della vita e scrive, scrive ormai da molti anni anche per un Magazine tutto casentinese che si chiama “Casentino Più”. È riuscita a diventare giornalista pubblicista grazie proprio al giornale per cui scrive e questo ha rappresentato per lei un grande traguardo. Al suo attivo ha ben sette libri che sono: “Le brevi novelle della Marina", “L’uomo alla finestra”, “Occhi cattivi”, “Respira la felicità”, “Un filo di perle”, “La sacralità del velo”, “Le mie guerriere, quel bastardo di tumore al seno”. Attualmente sta portando avanti ben due romanzi ed è felice! È sposata con Claudio, uomo dall’eterna pazienza.

Ultimi Articoli

Sara Lovari e la sua “magica allegoria di una chiave”

L'opera collocata nel "Lungarno delle Monache" a Pratovecchio Pratovecchio Stia (AR) - Nell'ambito del progetto "IMAGO - La magia dell'arte contemporanea" con cui l'amministrazione comunale...

Al via i lavori di ampliamento dell’asilo nido di Poppi

Ci saranno altri 20 posti disponibili di cui 6 per lattanti  Poppi (AR) - Hanno preso ufficialmente il via i lavori di realizzazione dell’ampliamento della...

Gli alunni dell’IC Alto Casentino in partenza sul treno della memoria: destinazione Auschwitz

Sette giorni di viaggio sulle tracce della memoria Pratovecchio Stia (AR) - Sono 28 gli studenti della Secondaria di primo grado dell’IC “Alto Casentino” che...