Un pensiero al giorno: “Una brutta piega”

Una brutta piega

Il ferro volava liscio e deciso sopra alla camicia,

dal tessuto esalava un forte profumo di pulito

lo stesso profumo che si era impossessato di tutto il mio nido.

E pigiava sul bianco assoluto e accecante, pigiava,

ma una piega tignosa non voleva andarsene via,

rendendo però, tutto giocoso e diverso,

con lei la camicia appariva più viva.

Raccolsi tutte le altre camicie che erano lisce e perfette,

magnificamente stirate, e mi parvero tristi.

Allora le presi una ad una, e sopra ad ognuna

Creai una piega giocosa!

Nessuno mai si accorse di quanta voglia io avessi

di giocare un pochino!

 

Ultimi Articoli

Festival del Libro, un’altra settimana da non perdere con Mortina e Chico

Katia di Mondadori Pointdi Poppi, partner organizzativo del Festival: “I ragazzi amano i libri cartacei. Le tematiche più scelte? Bullismo, costruzione della propria identità,...

Atletica Casentino sugli scudi ai Campionati Nazionali di corsa campestre AICS

Di Maurizio Maggi Resterà nella storia dell’Atletica Casentino Poppi questo 25 febbraio 2024 Nella splendida cornice dell’Aereoporto Militare di Frosinone si sono svolti i CAMPIONATI NAZIONALI...

Arriva la nuova patente digitale

Entrerà a far parte del cosiddetto “Digital wallet” che conterrà tutti i principali documenti di ogni cittadino, e che verrà gestito attraverso la App...