Un pensiero al giorno: “Una brutta piega”

Una brutta piega

Il ferro volava liscio e deciso sopra alla camicia,

dal tessuto esalava un forte profumo di pulito

lo stesso profumo che si era impossessato di tutto il mio nido.

E pigiava sul bianco assoluto e accecante, pigiava,

ma una piega tignosa non voleva andarsene via,

rendendo però, tutto giocoso e diverso,

con lei la camicia appariva più viva.

Raccolsi tutte le altre camicie che erano lisce e perfette,

magnificamente stirate, e mi parvero tristi.

Allora le presi una ad una, e sopra ad ognuna

Creai una piega giocosa!

Nessuno mai si accorse di quanta voglia io avessi

di giocare un pochino!

 

Ultimi Articoli

“ShepherdSchool”: nasce nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi la scuola per pastori e allevatori.

Pascoli e opportunità professionali con la zootecnia di montagna: dal mese di aprile partirà presso il centro di formazione "Officine Capodarno" (Stia) la "ShepherdSchool"....

Consiglio comunale aperto per svelare il nome della Mea 2023

Vagnoli: “Rinsaldare il rapporto con le nostre tradizioni significa saper guardare al futuro con maggiore consapevolezza”  Come avvenuto nel 2020, il suo nome della ragazza...

Mandrioli chiusi per rischio slavine

Dopo le ingenti nevicate dei giorni scorsi che hanno causato alcune slavine lungo la strada SP 142 dei Mandrioli, la Provincia di Forlì-Cesena ha...