Un pensiero ogni tanto: “Bisogno di sollievo”

Bisogno di sollievo

Ascoltare il tuo sfogo, talvolta è doloroso ragazzo,

si capisce tutto il dolore che provi

e anche il disperato bisogno di tenere in vita tua madre.

S’intuisce che è stata tanto per te, che è stata tutto,

e che lo è anche ora.

Si capisce che ti ha consigliato, amato e dato dritte severe

per farti crescere nel migliore dei modi,

e per questo, anche se non ti conosco,

ti voglio raccomandare da madre,

di fare tesoro degli insegnamenti della tua mamma,

perché non ci sono “leggi” migliori di quelle impartite

da chi ci ama di più.

Non so che fine vedrà questo tuo calvario, ragazzo,

ma spero che dentro di te resti vivo il ricordo,

resti viva la “spinta” che tua madre ti ha dato sempre e comunque,

quella spinta meravigliosa che solo una mamma sa dare.

Se questo pensiero è nato Matteo, è perché ho letto tanti tuoi sfoghi sui social, ed essendomi consigliata con un’altra amica che ti segue, ecco, lei mi ha dato l’input finale per scriverti questo pensiero.

Un abbraccio a te e un ringraziamento a Franca per come mi segue e per come c’è…

CONDIVIDI
Articolo precedenteBibbiena, cittadinanza onoraria a Mauro Galligani
Prossimo articoloBibbiena, rinnovata la convenzione con il CPIA
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.