Un pensiero ogni tanto: “Ma te chi tu sei?”

Ma te chi tu sei?

Tempo di ascolto dell’articolo 1’55”

Ma te chi tu sei?

-Buongiorno cocca, grazie di essermi venuta a trovare… La mamma come sta?

-Babbo, la mamma sta bene, è andata sopra alla stellina ricordi? –

-Ah, sì sì, ma te ta fatto bene a venire a trovarmi, quando ti vedo so sempre felice. Tu dovresti venire più spesso cocchina! –

-Lo so babbo, ma sai: il lavoro, la casa, gli impegni…  comunque farò in modo di venire più spesso. Ma come stai babbo, ti vedo benino!? –

-E piglio un sacco de medicine cocchina, per forza sto bene, e l’è che dormo poco la notte, e non capisco perché la mamma la dorma in quell’altra camera dove ci sono i ragazzi, mah, ancora un l’ho capito. –

-Babbo, te l’ho appena detto che la mamma la dorme lassù, in quella stellina che brilla di più, quella che abbiamo scelto io e te quella notte in terrazza! –

-Ah sì, tu me l’avevi detto, ma la notte me vien da cercarla, e quando allungo la gamba e nan c’è, me vien da cercarla… –

-Babbo, purtroppo la mamma non è più qui con noi, dobbiamo abituarci a questa nuova realtà, soprattutto tu dovrai abituartici. –

-E tu dici bene cocchina, ma tu sapessi come l’è vota sta casa senza i suoi piedi che la attraversano … –

-Lo immagino babbo. Senti ora io vado e ti do un bacino… prometto di tornare domani a trovarti. Ti devo portare qualcosa? –

-Mah, ma te chi tu sei?!

A Maria Luisa e a tutti quei padri che più non sanno… perché ci sono anche loro!

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce nel 1964 e “arranca” tutta la vita alla ricerca della serenità, quel qualcosa che le è stata preclusa molto spesso. La scrittura è per lei una sorta di “stanza” dove si rinchiude volentieri immergendosi in mondi sconosciuti e talvolta leggiadri. Lavora come parrucchiera a Poppi e gestisce il suo salone con una socia. E' madre di due figli che sono per lei il nettare della vita e scrive, scrive ormai da molti anni anche per un Magazine tutto casentinese che si chiama “Casentino Più”. È riuscita a diventare giornalista pubblicista grazie proprio al giornale per cui scrive e questo ha rappresentato per lei un grande traguardo. Al suo attivo ha ben sette libri che sono: “Le brevi novelle della Marina", “L’uomo alla finestra”, “Occhi cattivi”, “Respira la felicità”, “Un filo di perle”, “La sacralità del velo”, “Le mie guerriere, quel bastardo di tumore al seno”. Attualmente sta portando avanti ben due romanzi ed è felice! È sposata con Claudio, uomo dall’eterna pazienza.

Ultimi Articoli

I Tesori del Casentino: Sant’Antonio da Padova in una tela nell’Oratorio della Visitazione di Strada

Il 13 giugno, nella ricorrenza della morte, avvenuta nel 1231, si celebra Antonio da Padova, uno dei santi più amati, noto come Sant’Antonio dei miracoli,...

Una Academy da Freschi&Vangelisti per formare giovani talenti

L’INCISIONE CON IL BULINO, UN PERCORSO FORMATIVO INTERNO PER PORTARE NEL FUTURO ANTICHE TECNICHE DI LAVORAZIONE DEI METALLI Una Academy all’interno dell’azienda che offre...

Promuovere lo sport, l’inclusione e la crescita personale attraverso la pallavolo: ecco il successo del primo Volley Camp Arnopolis

Oltre 30 atleti sono impegnati da due settimane in un’esperienza unica siglata Vbc Arnopolis. A seguirli in questo percorso tre professionisti selezionati: Enrico Brizzi, futuro responsabile tecnico del settore giovanile...