Un pensiero ogni tanto: “Non solo un pupazzo”

Non solo un pupazzo

Ecco, l’han fatto, il pupazzo di neve l’han fatto.

Se ne sta lì sul cucuzzolo della collina

dove la neve è caduta di più,

ed è bianco, ciccione, con occhi di sasso

e la bocca di legno.

Ha piccoli ramoscelli per capelli

e una sciarpa arancione di bimbo.

Ha i piedini di neve pressata e le mani fatte di gelo.

Il suo naso è di bacca, rossa ed allegra

e Il suo corpo è liscio e ben levigato.

Tutto appare inerme in lui,

ma, così non è.

Se lo guardi da qualsiasi prospettiva,

il suo sguardo ti segue e la sua bocca sghignazza,

ma forse, è soltanto la mia immaginazione,

eppure…

comunque di vivo ha la gioia di coloro che l’hanno creato,

che hanno gioito, hanno sorriso, hanno inventato.

Se erano grandi, si sono trasformati in piccini

e se eran piccini, hanno dovuto esser grandi

per renderlo così; bianco e perfetto e vivace.

Comunque resta la gioia e l’allegria che gli sono entrate dentro

rendendolo semplicemente… non solo un pupazzo!

CONDIVIDI
Articolo precedenteCovid, in Casentino 63 nuovi positivi (03-01-2022)
Prossimo articoloTisane al Cbd, quali sono i benefici
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.