Un torneo di Burraco per aiutare la Croce Rossa di Bibbiena

Domenica 3 luglio 2016 si svolgerà l’ormai tradizionale torneo di Burraco, organizzato dalla Croce Rossa Italiana di Bibbiena. Scopo della manifestazione è raccogliere fondi da destinare all’acquisto della strumentazione necessaria per dotare le ambulanze che svolgono servizio di 118, ma anche di assistenza ad eventi e manifestazioni che, durante l’anno, animano la nostra meravigliosa vallata. La serata è aperta a tutti e si chiuderà con un ricchissimo buffet; per i vincitori del torneo ci sono in palio bellissimi premi offerti da negozi e ditte della zona, al primo classificato andrà un cesto di prodotti tipici casentinesi.

L’appuntamento è quindi per domenica 3 luglio 2016 alle ore 17.00 a Bibbiena presso i locali delle ex carceri in piazza della Resistenza. Siete tutti invitati, sia che siate “professionisti” del burraco o semplicemente giocatori alle prime armi; è proprio il caso di dire che l’importante è partecipare, ad una serata ricca di divertimento e di solidarietà, tutti uniti per sostenere i progetti che la Croce Rossa di Bibbiena porta avanti con amore, dedizione e tanto impegno. Per informazioni e prenotazioni: Gianna, 338.4313190.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSoci, Concerto in Piazza Padella
Prossimo articoloUnione dei Comuni, selezione per 2 operatori di Polizia Municipale a tempo determinato
Giulia Siemoni
Giulia Siemoni, nata a Bibbiena (Ar) nel 1983, è laureata in Scienze per i Beni culturali con biennio specialistico in Storia dell'Arte presso l'Università degli Studi di Siena e diplomata archivista presso la scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Firenze; attualmente sta frequentando il corso di biblioteconomia presso la Scuola Vaticana di Biblioteconomia a Roma. Svolge attività di libera professionista, in questo momento è impegnata nel riordino dell'Archivio Storico e nella catalogazione della Biblioteca Antica del Sacro Eremo e Monastero di Camaldoli. Amante degli animali, è socia della sezione Enpa del Casentino e volontaria presso il canile intercomunale di San Piero in Frassino; è inoltre appassionata di trekking ed escursionismo e socia della s.s. Cai di Stia-Casentino. Dal 2015 è collaboratrice del Magazine CasentinoPiù, dove si occupa principalmente della rubrica della s.s. Cai Stia-Casentino.