Un week end con i sapori del Parco

Domenica “in treno” a Badia Prataglia.

Una giornata di iniziative con il “Festival del fall foliage” e la “Festa della castagna”. Nella manifestazione (domenica 25 ottobre) dedicata alle suggestioni dell’autunno del Parco nazionale delle foreste casentinesi non possono mancare eventi legati alle tradizioni e i prodotti tipici di un tratto appenninico così ricco di storia e monumenti naturali. Il “Festival del fall foliage”, all’interno di “Autunno slow nel Parco nazionale”, comincia sabato a Badia Prataglia con la “Festa della castagna”. Alle 15, 30 è prevista l’apertura degli stand gastronomici con “brice” (castagne cotte alla brace), “baloci” (castagne bollite), baldino (o castagnaccio), potenta e tortelli. Ci saranno anche banchi di prodotti artigianali.

Alle 21 si abbraccia la tradizione della castagnatura con “Le veglie della paura”. Amina e Uberto Kovacevich, nel ventesimo anniversario della nascita della loro “Libera Accademia del Teatro”, presentano, davanti ad un grande fuoco, Le veglie della paura”, drammaturgia tratta da una delle “Novelle della nonna” di Emma Perodi. Ingresso gratuito Domenica, per “Lo spettacolo del fall foliage nella foresta della Lama, a piedi e in bus” ci saranno due escursioni dirette al pianoro della Lama in partenza alle 9, 15 dal centro visita di Badia Prataglia. Il fotografo Walter Segnan, accompagnerà l’escursione – che descriverà l’itinerario monte Penna, sentiero Scalandrini, Fangacci -“Fotografare la natura attraverso le emozioni”. Il percorso “Alla scoperta delle foreste più colorate d’Italia” si distaccherà dal primo gruppo escursionistico in corrispondenza del sentiero “dei Forconali”. Per entrambe le comitive è previsto un servizio bus di supporto sostitutivo fino ad esaurimento posti. Costi: adulti 7 euro, 12 per chi usufruisce del bus. Bambini fino a 12 anni 5 euro. 10 per chi utilizza il servizio bus. Covergenti sulla Lama, il cuore naturalistico del Parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna, sono previsti anche i servizi in bus “In viaggio tra i popoli”, e “Wild bus”. Il primo, con Franco Locatelli, del servizio promozione dell’area protetta, che parlerà dei popoli che hanno vissuto in quella foresta, partirà da Santa Sofia alle 9. “Wild bus, il bus della foresta” farà tappa alle 9 a Bagno di Romagna e alle 9, 45 a Badia Prataglia. Il costo è di 15 euro per gli adulti e 10 per i bambini (dai 3 anni). Speciale famiglie a 40 euro (due adulti e due bambini) Alla Lama, per tutti, ci saranno “dolci e solleccoli d’autunno”, leccornie del Parco e bevande calde. L’iniziativa, che è organizzata in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato/UTB di Pratovecchio, richiede la prenotazione entro il 22 ottobre. Informazioni ulteriori su http://www.autunnoslow.net/ Tel. 0575. 503029 (ufficio informazioni del Parco); 0575. 559477 (centro visita Badia Prataglia); 0543. 911046 (I.A.T. Bagno di Romagna).