Una premio per gli studenti meritevoli in ricordo di Teresa Maria Tommasi

L’ideale del servire, l’amicizia, il valore della donazione, questi i principi sui quali è stato fondato il Rotary ma uno degli impegni principali del club è anche e soprattutto quello nei confronti della scuola e dei giovani come dimostra l’istituzione di questa premio in ricordo di Teresa Maria Tommasi: insegnante e storica socia, è stata tra le prime persone a promuovere il progetto di sostegno linguistico rivolto ai bambini stranieri che affluiscono nelle nostre scuole, in opera da quasi 20 anni e messo in atto non solo a Bibbiena, ma recentemente anche a Pratovecchio – Stia. Sabato 21 settembre, alle 10.00, all’ ITIS di Bibbiena saranno consegnati i premi del valore di 500 euro, ai primi tre studenti diplomati a giugno 2019 con il massimo dei voti. «È la prima volta che il nostro club attribuisce premi di studio, anche se, il nostro impegno per la scuola è prioritario. Crediamo che la cultura in genere sia la strada da perseguire – ha dichiarato la dottoressa Daniela Mazzetti, presidente di Rotary Club Casentino – Il premio sarà riproposto annualmente ma naturalmente ogni volta in un istituto diverso in modo da poter permettere a tutti di godere dell’opportunità. Siamo molto orgogliosi di questo progetto che speriamo possa essere un ulteriore sostegno per i giovani del territorio». Il club casentinese, nato il 30 Giugno 1998, persegue l’obbiettivo di operare a favore della comunità di appartenenza, attuando nel territorio percorsi che hanno agito nel contesto della formazione scolastica a favore delle fasce deboli, del sostegno a favore delle donne vittime di violenza grazie al progetto “Una stanza tutta per sé” e delle progettualità di respiro culturale, come accaduto in occasione del restauro del monumento in ricordo della battaglia di Campaldino.

Comunicato stampa