Una targa e un grazie per l’hub vaccinale di Bibbiena Stazione

Oggi si è tenuta l’ultima seduta vaccinale nell’Hub del Centro sociale di Bibbiena Stazione, un luogo in cui sono stati fatti più di 40 mila vaccini e soprattutto dove hanno operato, accanto ai sanitari, oltre 40 volontari raccolti dal Presidente del Centro Sociale Silvio Bruni.

Il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli oggi ha voluto portare un saluto e un ringraziamento da parte dell’amministrazione a questo gruppo di cittadini che si sono messi a disposizione di un’intera comunità, sacrificando il proprio tempo per sostenere una battaglia storica contro un nemico invisibile ma feroce che ha privato molte famiglie dei loro affetti e molto persone della libertà e del lavoro.

Il primo cittadino commenta: “L’hub vaccinale del Centro sociale ha avuto un ruolo fondamentale in questo anno, servendo tutti i cittadini del Casentino grazie al lavoro dei volontari e dei sanitari. Ricordo che questo salone è stato messo a disposizione gratuitamente dal Centro Sociale di Bibbiena Stazione e qui i nostri concittadini hanno svolto un servizio la cui importanza e grandezza forse ancora non ci è chiara fino in fondo. Sono invece convinto che fra qualche anno, ripensando a questi momenti, capiremo quanto il sacrificio di queste quaranta persone sia stato immenso. Anche grazie a loro siamo riusciti ad avere il 90% di vaccinati. Questo è un dato, ma oltre al dato numerico ci sono loro, le persone con il loro valore e il loro spirito di sacrificio. In questo anno hanno affiancato in maniera mirabile i sanitari, hanno fornito appoggio, hanno offerto un’organizzazione impeccabile che ha consentito a questa campagna storica di svolgere appieno le sue attività”.   

Silvio Bruni, Presidente del Centro Sociale commenta: “Oggi si conclude un’esperienza che rimarrà nei cuori di tutti noi volontari. Certamente non è stato facile, perché il nostro ruolo poi si è trasformato in qualcosa di molto più complesso. Per la gente che è venuta qui siamo stati un appoggio e una guida. I momenti belli si sono accostati a quelli più duri, ma per noi è stato senz’altro qualcosa che segnerà la nostra storia personale oltre che di soci del Centro Sociale”.

Il Sindaco conclude: “Abbiamo dimostrato di essere una grande comunità e di questo dobbiamo tanto a tutte le persone che nel corso dei momenti più duri della pandemia si sono messi, senza riserve, a disposizione della comunità. Per questo ho voluto portare una targa al Centro sociale e a queste splendide persone. Ringrazio tutti i sanitari, gli infermieri, le infermieri ed i medici e la Asl.

Per i vaccini, a livello provinciale, rimarrà aperto il centro congressi mentre per il Casentino con ogni probabilità sarà tutto concentrato al Distretto sanitario, ma su questo aspetto ancora saranno date disposizione più precise nei prossimi giorni”.

L’amministrazione ha deciso di promuovere nelle prossime settimane la campagna #iocimettoilcuore, una sorta di presentazione dei volti e dei pensieri di tutti coloro che hanno donato il proprio tempo per aiutare il prossimo nel corso della campagna vaccinale.

 

 

 

 

 

 

Ultimi Articoli

Al Cifa di Bibbiena la reunion della Brizzi Big Band

Casentino Jazz Orchestra: la mitica formazione torna di nuovo ad esibirsi venerdì 21 giugno alle 21.30 al Cifa di Bibbiena Metti un gruppo di grandi...

“La cultura della fatica”: il 19 giugno la presentazione del progetto al castello di Porciano

Il 19 giugno alle ore 17:30, presso il castello di Porciano, è prevista la presentazione del progetto "La cultura della fatica" promosso dall'Unione dei...

Tutto pronto per la Granfondo Città di Poppi: boom di iscrizioni

A una settimana dall’evento si può già dire che la Granfondo Città di Poppi sarà un grande successo. Il numero di iscritti ha già...