Urbanistica, primi passi verso un Piano Strutturale Intercomunale

Dopo il passaggio consiliare avvenuto per il Regolamento Edilizio unificato nei Comuni casentinesi, anche a livello urbanistico prosegue l’iter per giungere ad uniformare la visione del territorio e le regole conseguenti nei vari Enti, semplificando di molto sia il lavoro degli uffici che gli obblighi e le formalità per i cittadini e le imprese. Il 20 marzo scorso è stata firmata da tutti i Sindaci del Casentino la convenzione, tra Comuni ed Unione dei Comuni, per la gestione in forma associata del Piano Strutturale Intercomunale. “E’ stato un passo propedeutico nella direzione di concepire l’urbanistica e la visione del territorio casentinese come una cosa unica”, ha detto il Sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini, titolare della delega all’Urbanistica presso l’Unione. “Un passo molto importante perché l’idea di uniformare le norme urbanistiche e la visione stessa del territorio a livello di vallata è stata da sempre un sogno nel cassetto, mentre oggi un percorso inizia davvero”. Nel contempo infatti, come prima applicazione della convenzione da poco firmata e con lo scopo di avviare da subito i relativi lavori, sono stati convocati due incontri presso la sede di Ponte a Poppi dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino: martedì 4 Aprile alle 15 si riunisce l’Organo di Indirizzo Politico di cui all’art. 5 della convenzione, composto appunto dai Sindaci di tutti i Comuni casentinesi; a seguire, riunione della Commissione Intercomunale Permanente costituita sia da tecnici (responsabili dei servizi urbanistica e pianificazione dei Comuni) che dai Sindaci stessi. La Commissione Intercomunale Permanente dovrà esprimersi su argomenti fondamentali come la definizione delle strategie e degli obiettivi del Piano, la composizione dell’Ufficio di Piano e così via.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa