Vagnoli organizza un tavolo di Protezione Civile per gestire le donazioni

UN TAVOLO DI PROTEZIONE CIVILE ORGANIZZATO DAL SINDACO DI BIBBIENA PER GESTIRE LE DONAZIONI con Misericordie e Croce Rossa,

 E’ stato attivato un tavolo di Protezione Civile presieduto dal Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli e costituito dalle Misericordie di Soci e Bibbiena e dalla Croce Rossa, per gestire al meglio le donazioni che provengono da più parti sia in termini di attrezzature che di aiuti in denaro.

A questo proposito in serata il Sindaco comunicherà alla popolazione l’IBAN da poter utilizzare.

Il Sindaco commenta: “In questi giorni stanno arrivando tanti aiuti sia per l’Ospedale che per altre realtà. Abbiamo così pensato di darci un organizzazione al fine di coordinare nel migliore dei modi tutto quello che arriva e per indirizzarlo in modo adeguato. Devo ringraziare le tantissime aziende che si sono rese disponibili in questa raccolta, da Prospettiva Casentino che grazie alla forza delle tante aziende in essa presenti, sta acquistando materiale essenziale sia per il nostro nosocomio, sia per quello di Arezzo; Lions Club, Baraclit che ha acquistato mascherini ffp3”.

 Il Sindaco fa un appello in questo senso: “In questi momenti essere coordinati significa agire con razionalità e non disperdere le forze. Pertanto chiedo a tutti coloro che si stanno adoperando per fare donazioni o raccogliere le stesse di coordinarsi con i propri sindaci. Un plauso va anche al Tennis Campladino Poppi per quello che sta facendo con una raccolta iniziata già da qualche giorno”.

 Il Sindaco Vagnoli rinnova l’appello a restare a casa: “Dobbiamo restare a casa adesso è un momento cruciale per dare una svolta all’emergenza sanitaria. Con il nuovo decreto le restrizioni sono diventate più dure, ma necessarie. Gli spostamenti in altri comuni diversi da quello di residenza, come sapete, sono concessi solo per lavoro ed emergenze comprovate, la spesa si deve fare nei market che ci sono nel proprio comune, per esempio”.

A Bibbiena i casi posisitivi al covid-19 sono 5, di cui uno ricoverato in ospedale, ma in condizioni stabili. 17 sono invece i casi casentinesi.