Vallesanta, l’Ecovillaggio si presenta

L’Ecovillaggio della Vallesanta si presenta al pubblico, in cerca soprattutto di nuovi abitanti.
È di qualche settimana fa la notizia, data dal Sindaco Giampaolo Tellini, dell’assegnazione di un contributo regionale per realizzare in Casentino questa originale esperienza abitativa, e ora il comitato promotore dell’ecovillaggio organizza per sabato prossimo 20 febbraio un incontro pubblico presso la struttura del Mercatale di Corezzo.
L’idea di un ecovillaggio in Vallesanta ha origini lontane. La spiegazione la estrapoliamo da un interessante articolo di Daniela Bartolini pubblicato sul sito internet casentinochecambia.org: “Questa valle che, come molte zone montane, ha vissuto lo spopolamento verso le città dagli anni ’50 in poi, ha visto negli ultimi anni l’arrivo di nuovi abitanti, che integrandosi con la popolazione esistente, hanno reso possibile la nascita di nuovi progetti e la salvaguardia di presidi importanti come la scuola dell’infanzia e la scuola primaria nella frazione di Corezzo, sempre a rischio chiusura a causa della bassa natalità.
L’amore per un territorio non si acquisisce per nascita. Così alcuni nuovi abitanti hanno iniziato a sviluppare un progetto per ripopolare questa zona, per farlo in modo sostenibile, ecologico, nel rispetto dei luoghi e della natura che li circondano”, pensando a “Un futuro reso possibile grazie alla collaborazione degli enti locali, dell’amministrazione comunale e della Pro Loco, che hanno avviato un percorso di valorizzazione culturale di questo territorio.
Sono passati quasi tre anni da quando il gruppo si è dato uno statuto, un regolamento e la forma di Società Cooperativa “CantieriRibelli” per partecipare al bando della Regione Toscana per la realizzazione di misure sperimentali di edilizia residenziale pubblica, relativi ad alloggi realizzati con caratteristiche di sostenibilità ambientale e che favoriscano le relazioni umane e sociali”.
Poche settimane fa, ecco l’assegnazione del contributo regionale di 180.000 euro a fondo perduto per i nuclei residenti che rispettano i requisiti previsti dal bando. Ora è il momento di condividere il progetto con i valligiani e con chiunque è interessato a partecipare. Sabato 20 febbraio alle ore 16, presso la struttura del Mercatale di Corezzo, il comitato promotore dell’ecovillaggio ha organizzato un incontro pubblico, anche con l’intento di trovare nuove adesioni. La proprietà di un terreno edificabile è già stata acquisita, e già depositato in comune un progetto preliminare per la realizzazione di 1000 mq di edifici. I lavori per le prime otto unità abitative dovranno iniziare entro sei mesi.
A chi vorrà unirsi al progetto è richiesto di condividere le attività della vallata e di interagire con le persone che ne fanno parte, aprendosi alla comunità che li accoglierà. Vivere nel villaggio significherà partecipare ad un percorso di costruzione di fiducia reciproca, ad un viaggio per sperimentare un nuovo stile di vita.
 
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa