Viaggiare a suon di musica: arrivano i nuovi treni jazz del Casentino

Parteciperà anche l’Assessore Vincenzo Ceccarelli al viaggio inaugurale dei due nuovi treni jazz (attrezzati per il trasporto biciclette) che partiranno sabato 14 alle ore 11:00 da Arezzo. L’evento, che punta i riflettori sulla linea ferroviaria Sinalunga-Arezzo-Stia, oltre a presentare i due convogli alla stampa e ai cittadini, metterà in risalto l’importanza dell’impegno finalizzato al potenziamento dei mezzi pubblici sul quale sta puntando la Regione Toscana. Tale occasione servirà, dunque, a introdurre tre nuovi interventi regionali realizzati sulla stessa linea, con l’intento di migliorare il trasporto su ferro. Si tratta essenzialmente di tre azioni complementari al montaggio del sistema ERTMS – ETCS (ossia un impianto di segnalazione e protezione del treno che si basa sulla sostituzione degli attuali mezzi di comunicazione delle varie linee ferroviarie, mediante la trasmissione radio di dati digitali) e finanziate grazie al “Piano nazionale per la sicurezza ferroviaria” che prevedono: 1) la modifica e l’implementazione dei circuiti di binario dei passaggi a livello automatici di linea; 2) la messa in sicurezza degli impianti della stazione di Badia al Pino – Civitella in Val di Chiana della ferrovia Arezzo – Sinalunga; 3) la definitiva chiusura e modifica delle protezioni di due passaggi a livello della ferrovia Arezzo – Stia. «Di recente, abbiamo rinnovato il contratto di servizio con Lfi – afferma Ceccarelli – ed investito circa 8 milioni di euro con l’obiettivo di migliorare puntualità e regolarità del servizio, oltre che il comfort del viaggio. Poi abbiamo dato il via all’installazione su tutta la linea del più moderno sistema di sicurezza disponibile».
Durante la mattinata di sabato, ad accompagnare la manifestazione in ogni fermata del nuovo treno musicale (Bibbiena e Pratovecchio), sono previste diverse iniziative. A Bibbiena una pedalata della Fiab, a Pratovecchio e Stia l’inaugurazione dei lavori realizzati nella piazza della stazione e del nuovo Museo “Nexus”.
Insomma, per tutti coloro che non intendono perdersi questo evento, con tanto di musica jazz, il ritrovo è alle ore 10:00 davanti alla stazione, per poi partire alla volta dell’alto Casentino.