Viaggiare in treno per valorizzare al meglio le bellezze del Casentino

Promuovere l’uso del treno ed al tempo stesso far conoscere alle nuove generazioni la cultura, le peculiarità e la bellezza del Casentino ed in particolare del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Questi gli obiettivi di un progetto nato dalla collaborazione tra Regione Toscana, l’Unione dei Comuni del Casentino, LFI (La Ferroviaria Italiana, gestore dell’unica linea ferroviaria regionale, la Stia-Arezzo-Sinalunga), il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi ed il Miur, rappresentato dalla Direzione didattica Provinciale di Arezzo, per favorire ed incentivare il turismo scolastico in treno.
Martedì 12 settembre, alle ore 11, nella sede di LFI in via Guido Monaco ad Arezzo l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, il presidente di LFI Maurizio Speri, il presidente del Parco Luca Santini, il Dirigente didattico provinciale Roberto Curtolo, i sindaci di Pratovecchio-Stia e Bibbiena Niccolò Caleri e Daniele Bernardini e rappresentanti dell’Unione dei Comuni del Casentino illustreranno l’iniziativa.

Ultimi Articoli

Il settore propaganda della Bibbiena Nuoto si distingue ai Campionati regionali

Pioggia di medaglie per i "delfini bianchi" della Bibbiena Nuoto Quando si parla di “propaganda”, è naturale e quasi inevitabile associare il termine alla politica,...

Lorenzoni: “Disagi insostenibili con il doppio cantiere nella Sr71”

Appello del presidente Lorenzoni a tutela dei pendolari e della stagione turistica casentinese: “Disagi insostenibili con il doppio cantiere nella Sr71, la Regione deve...

Statale 71: lavori, semafori e disagi per i pendolari

Lavori alla Gravenna: “La Regione a inizio anno aveva assicurato che non ci sarebbe stato nessun altro semaforo prima della conclusione dei lavori sul...