“Vias Animae – le strade ritrovate”

Il Parco nel Programma Operativo Regionale 2014-2020, del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.
Il Parco nazionale partecipa al bando del Programma Operativo Regionale 2014-2020, Asse 5, del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR-FESR). 
Lo fa a fianco di Romagna Acque e dei Comuni di Santa Sofia, Bagno di Romagna e Premilcuore.
Il progetto proposto a finanziamento, denominato “Vias Animae – le strade ritrovate”, è finalizzato a migliorare la capacità di attrazione turistica attraverso azioni in grado di innescare processi di ammodernamento e sviluppo. 
Nello specifico prevede la realizzazione di un grande intervento infrastrutturale che coinvolge la sentieristica (in ogni suo aspetto) e i servizi al turista. Tale impostazione si prefigge di superare una visione frammentata del piano di azione e si pone l’obiettivo di migliorare, attraverso la valorizzazione sistematica e integrata delle risorse, le condizioni di offerta e la fruizione del patrimonio naturalistico del parco nazionale delle Foreste casentinesi.
Nell’area protetta, già dagli anni ’90, sono stati aperti centri visite, centri di educazione ambientale e punti di informazione. Per molti di questi, già da tempo, è stata rilevata la necessità di aggiornare gli arredi e gli strumenti di comunicazione: seppur di elevata qualità, devono tener conto dell’evolversi delle tecnologie e delle nuove abitudini che queste hanno introdotto nel processo di informazione e di apprendimento.
Una specifica voce del programma permetterà di intervenire sui tre centri visite del Parco situati rispettivamente nei comuni di Santa Sofia, Bagni di Romagna e Premilcuore, liberando risorse a favore delle strutture di educazione, promozione e informazione dislocate negli altri comuni dell’area protetta.
“L’importo complessivo per la realizzazione del progetto integrato ammonta a più di quattro milioni di euro. Il Parco si prende carico, in quota di compartecipazione, dell’8% circa della cifra. Si tratta di una grande occasione per intercettare risorse a favore dell’area protetta e sostenere lo sviluppo turistico”. Luca Santini, presidente del Parco nazionale.
U.s. parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista” e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.

Ultimi Articoli

Torna la Lira di Bibbiena: l’amministrazione in aiuto di chi ha più bisogno

L'amministrazione bibbienese in aiuto delle famiglie più fragili delle attività commerciali del territorio. È aperto il bando per cittadini e attività. Le attività che hanno già...

Aruba inaugura a Ponte San Pietro: il saluto del sindaco Vagnoli

Il Sindaco di Bibbiena ha portato un saluto alla famiglia Cecconi proprietari di Aruba, che oggi, ha inaugurato la struttura global cloud data center...

“In cammino con tre santi, un beato e un poeta”: il libro di Ferrini alla Fondazione Baracchi

Incontro con Alessandro Ferrini alla Fondazione Baracchi Domenica 4 dicembre ore 16.30 Passeggiare in Casentino in compagnia di tre santi, un beato e un poeta, il...