Voci dal Casentino: Alberto Bordoni, una piacevole mascotte

Alberto Bordoni

Tutti i giorni, con la pioggia o col sole, con il freddo o con il caldo, Alberto Bordoni è lì, seduto nella sua solita seggiola, posta quasi al centro della Tabaccheria Bigiarini, a rappresentare una sorta di mascotte, mascotte a cui tutta la popolazione di Poppi è affezionata e, beninteso, guai se non ci fosse!

Infatti, quelle poche volte che è capitato che il signor Alberto non si trovasse lì durante le ore mattutine, quelle poche volte che qualcuno entrando nella tabaccheria non l’ha visto seduto al suo solito posto, si è subito informato sulle sue condizioni di salute, perché Bordoni è diventato un po’ lo zio di tutti, una persona piacevole con la quale scambiare volentieri due chiacchiere.

Alberto è una di quelle figure che fanno la differenza e questo ha un grande valore, perché lascia intravedere quanto i rapporti di stima e di affetto, possano risultare importanti, specialmente per chi come lui, altrimenti si sentirebbe più solo.

Qualcuno si sarà chiesto negli anni se quel signore anziano che si trova tutte le mattine in quel preciso esercizio, sia un congiunto, magari proprio un nonno o uno zio per l’appunto, e invece il bello sta proprio nel fatto che il signor Alberto non è neanche lontanamente parente della famiglia Bigiarini, ma semplicemente un amico, un signore che proprio lì, ha trovato da passare una bella fettina del suo lungo tempo, e lo può fare incontrando gente e scambiando qualche parola, sempre mirata ed estremamente cortese.

Ormai, dopo ben venticinque anni di frequenza giornaliera, Bordoni farà le nozze d’argento con la tabaccheria che lo accoglie, perché sono più di venticinque anni che questo piacevolissimo “incontro” avviene, a dire la verità avveniva già quando c’era ancora il signor Mario, anche lui amico caro di Bordoni.

Che dire allora, semplicemente che in un periodo “storto” soprattutto in termini di scambi affettivi, in termini di rapporti umani e amichevoli, quei due fanno davvero la differenza. Chi sono quei due!? Ma sono il signor Alberto Bordoni e tutti i componenti della tabaccheria Bigiarini no?!

Grazie, siete proprio un bel vedere…

CONDIVIDI
Articolo precedenteBibbiena, certificati anagrafici rilasciati anche in tabaccheria
Prossimo articoloContinua a Capolona la riqualificazione energetica del territorio
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.