Il PD Arezzo sulle elezioni a Bibbiena

Il Coordinamento provinciale ha espletato per mesi tentativi sinceri e continui di costruzione di un percorso politico unitario tra Roberto Rossi e Gianni Galastri. Verificata la possibilità di una convergenza programmatica abbiamo indicato alcuni metodi per arrivare a selezionare una candidatura che la lista Bene Comune non ha condiviso, proponendo di unire le liste senza indicare il candidato.

Il PD di Bibbiena – nel rispetto delle prerogative degli iscritti e dei gruppi dirigenti locali – solo dopo che i tentativi di unità non hanno avuto esito positivo, ha effettuato una scelta pienamente legittima, scegliendo di sostenere la candidatura civica di Gianni Galastri.
Invitiamo, pertanto, Roberto Rossi ed i sostenitori della lista Bene Comune a concentrare il loro impegno contro la lista Vagnoli e non nei confronti del partito Democratico di Bibbiena e della candidatura di Gianni Galastri e ad utilizzare, anzi, questi ultimi giorni che ci separano dalla presentazione formale delle liste per verificare un ulteriore tentativo di composizione unitaria dei due progetti. Nell’interesse dei cittadini di Bibbiena.
L’avversario è Vagnoli e la sua lista.

Matteo Bracciali – Comunicato stampa

Ultimi Articoli

Casentino: rintracciata l’adolescente scomparsa alcuni giorni fa

Il 25 giugno scorso i carabinieri di Badia Prataglia si sono attivati per le ricerche di una minore, una adolescente che si era allontanata...

Il Ministero dello Sviluppo Economico risponde agli alunni della Primaria di Poppi

“Cari ragazzi, sono il capo segreteria tecnica del Ministro Giorgetti e sono stata felice di aver ricevuto la vostra e-mail che dimostra tutto il...

Gianni Gori: dall’oro a Naturalmente Pianoforte

L’imprenditore aretino che vede nell’alternanza scuola lavoro un importante valore aggiunto. Gianni Gori, presidente di Graziella Group, sostiene Naturalmente Pianoforte attraverso la donazione di un...