1804 – 2024: la Misericordia di Talla compie 220 anni

Domenica 26 maggio 2024 la Misericordia di Talla festeggia i 220 anni dalla fondazione


Talla (AR) – Per l’occasione dei festeggiamenti l’associazione ha organizzato una mattinata ricca di appuntamenti, a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare. Il programma inizia alle ore 10.00, con il ritrovo davanti la sede della Misericordia, per poi procedere alle ore 11.00 con la Santa Messa presso la chiesa di S. Niccolò di Talla. Dopo la funzione religiosa ci sarà, davanti la sede della Misericordia, l’inaugurazione con benedizione di un nuovo mezzo attrezzato, acquisto reso possibile grazie alle importantissime donazioni della popolazione derivanti dal 5×1000 e ai contributi generosamente donati da alcune realtà locali, la Colacem, la Proloco Guido Monaco APS Talla e l’Associazione musicale Guido Monaco Talla: a tutti loro va un sentito ringraziamento. La cerimonia terminerà con la consegna degli attestati di benemerenza ai volontari ultraottantenni.

La giornata si conclude alle ore 13.00 con il pranzo organizzato al Parco Feste della Pro Loco Guido Monaco Talla.

In questi 220 anni di attività la Compagnia di Misericordia ne ha fatta di strada, non facendo mai mancare il proprio sostegno alla popolazione, e per questo un ringraziamento è d’obbligo a tutti coloro che in questi anni si sono adoperati perché l’associazione potesse nascere, crescere e svolgere la propria missione fino ad oggi, ma anche a chi ha creduto nella sua importanza, e quindi l’ha supportata con tutti i mezzi disponibili. Cerchiamo quindi di delineare brevemente la sua storia, ricordando le tappe più importanti – per maggiori dettagli è possibile richiedere l’opuscolo redatto per l’occasione –.

La redazione del primo statuto della Compagnia di Misericordia di Talla risale, secondo quanto testimoniano i documenti storici rintracciati, al 1804, anno a cui quindi si può far risalire la fondazione ufficiale dell’attuale associazione.

Con il 1919 inizia, per così dire, la storia moderna della Compagnia, con la redazione di un nuovo statuto, ispirato a quello del 1804. Nel dicembre dello stesso anno, riceve in donazione dalla vedova Ducci il primo carro lettiga a trazione animale, utilizzato fino al 1933 quando viene inaugurata la prima autolettiga a motore; è da questo momento che la Compagnia del SS. Sacramento aggiunge al proprio nome il titolo di Misericordia, a sottolineare proprio l’attività di pronto soccorso svolta dai confratelli. Nel corso della seconda guerra mondiale l’autolettiga viene purtroppo distrutta, ma nel 1948 la Compagnia riesce ad acquistare una nuova ambulanza e fra il 1948 e il 1953 si dota anche delle divise. L’associazione non si dedica solo alla popolazione locale; negli anni si è fatta infatti anche promotrice di raccolte fondi da destinare alle popolazioni colpite da eventi tragici, come nel 1963 per il crollo della diga del Vajont, oppure nel 1966 per la carestia in India o nel 1968 per i terremotati della Sicilia e gli alluvionati del Piemonte. Nel 1966 arriva anche una nuova ambulanza e nel 1967 viene acquistato il primo carro funebre.

Vista l’importanza del servizio svolto, l’associazione, oltre ad ampliare negli anni il proprio parco macchine, pensa anche a migliorare le competenze dei volontari organizzando nel 1968, con la collaborazione del medico del paese, il dott. Giuseppe Roggi, una serie di lezioni sulle nozioni di base di primo soccorso, lezioni riproposte poi nel 1976; con il supporto della Confederazione Nazionale delle Misericordie e il contributo volontario di alcuni medici della zona, organizza per il personale due corsi di formazione professionale nel 1992 e nel 1997.

Arriviamo così al 1998, anno in cui la Misericordia di Talla inizia il proprio servizio presso l’ospedale di Bibbiena; con gli anni 2000 l’attività dell’associazione si espande e si struttura, così da integrarsi nel nuovo ordinamento della sanità regionale, e i servizi e le competenze degli associati in campo sanitario aumentano e si specializzano. Col novembre 2009, in seguito alla proposta di costituire un raggruppamento di protezione civile tra le associazioni di volontariato del Casentino, il consiglio della Misericordia decide di aderire alla proposta e di conseguenza la Confraternita entra a far parte del servizio di protezione civile gestito dalla Regione Toscana; attualmente l’associazione ha all’attivo un gruppo di protezione civile, equipaggiato con un carrello attrezzato per l’emergenza ideologica.

Con grande impegno e dedizione, dopo alcune vicissitudini, l’associazione riesce anche a costruire una nuova sede, inaugurata ufficialmente il 24 giugno 2018.

La Misericordia di Talla oggi si occupa prevalentemente di trasporti sanitari, svolti sia in convenzione con la ASL, sia fuori convenzione; fra i primi troviamo i servizi di emergenza/urgenza con le ambulanze, che includono interventi in soccorso di persone vittime di incidenti, infortuni o colti da malore e servizi di taxi ospedaliero come le dimissioni dall’ospedale al domicilio, i trasporti di persone sottoposte a terapie fisiche, oncologiche o di altro genere nonché trasporti di persone che devono sottoporsi a visite o esami medici. Fuori convenzione vengono svolti viaggi richiesti da singoli cittadini, anziani non del tutto autosufficienti oppure persone che non guidano automezzi e che non sempre hanno parenti che possano accompagnarli presso strutture mediche per esami o visite; si tratta di servizi non a pagamento, per i quali viene però chiesta un’offerta libera. Fra le altre attività, la Confraternita aderisce annualmente all’evento “Io non rischio”, iniziativa organizzata dalla Regione Toscana in collaborazione con le strutture di protezione civile e con i Comuni, per informare la cittadinanza su come comportarsi in caso di calamità naturali quali eventi sismici e alluvionali, cioè quelli che possono colpire con più probabilità il nostro territorio, e in varie occasioni ha collaborato con l’organizzazione “Telefono azzurro”. Periodicamente vengono organizzati corsi di pronto soccorso, sia di livello base che di livello avanzato e corsi di protezione civile, destinati a coloro che intendono svolgere attività di volontariato ma a cui possono partecipare anche altri cittadini in qualità di uditori.

La Misericordia di Talla dispone inoltre di varie attrezzature di ausilio a persone con difficoltà di deambulazione quali sedie a rotelle, deambulatori e stampelle, a disposizione dei cittadini che possano averne bisogno.

Ultimi Articoli

Al Cifa di Bibbiena la reunion della Brizzi Big Band

Casentino Jazz Orchestra: la mitica formazione torna di nuovo ad esibirsi venerdì 21 giugno alle 21.30 al Cifa di Bibbiena Metti un gruppo di grandi...

“La cultura della fatica”: il 19 giugno la presentazione del progetto al castello di Porciano

Il 19 giugno alle ore 17:30, presso il castello di Porciano, è prevista la presentazione del progetto "La cultura della fatica" promosso dall'Unione dei...

Tutto pronto per la Granfondo Città di Poppi: boom di iscrizioni

A una settimana dall’evento si può già dire che la Granfondo Città di Poppi sarà un grande successo. Il numero di iscritti ha già...