40° Anniversario della morte del Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa

“Io penso che la mia vita non sia stata una favola. E se è, come è, una esperienza duramente vissuta, ambisco solo raccontarla ai giovani della mia Arma”.

Per la sua Arma e per le istituzioni italiane, il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa è un’icona straordinaria. Nella sua visione di “fedele allo Stato” al servizio delle comunità e dei cittadini, i Carabinieri, i suoi uomini, come la sua famiglia, sono sempre rimasti al centro.

Il suo omicidio, compiuto dalla mafia alle 21:15 del 3 settembre 1982, a Palermo, è stato uno dei momenti più drammatici della storia repubblicana. A 40 anni da quel tragico evento, nei prossimi giorni ricorderemo il suo sacrificio attraverso commemorazioni e iniziative volte a raccontare la vita straordinaria di un uomo, una figura emblematica delle istituzioni italiane, un comandante amato e rispettato, un grande Carabiniere.

Ultimi Articoli

Chiude lo storico Bar Bibbiena: la lettera di un gruppo di amici

I bar sono luoghi di socialità. Da sempre. Con la pandemia questi spazi aperti di incontro tra generazioni, avamposti delle nostre piccole frontiere, hanno...

Versi al profumo di inchiostro, presentazione sabato 10 dicembre a Bibbiena

BIBBIENA - C’è tutta una vita nelle poesie e nei pensieri che Sabrina Ducci ha raccolto nel libro “Versi al profumo di inchiostro”, che...

Subbiano: variazione di bilancio, una manovra che parla di solidarietà

STANZIATI 25 MILA EURO PER PACCHI SPESA E SOSTEGNO AL PAGAMENTO DELLE UTENZE Il 29 novembre scorso il Consiglio comunale ha approvato l’ultima variazione di...