A Bibbiena un’estate dedicata alla musica

Quest’anno per Bibbiena sarà un’estate caratterizzata dalla musica, la musica come vita, come medicina, come motivo per credere in un mondo migliore.
Con queste prerogative è nato “Casentino Classica”, un progetto del pianista Vito Venezia che porterà dal 21 al 24 luglio nello splendido giardino del Museo Archeologico il meglio della musica classica nazionale. Ai concerti con nomi davvero significativi, si accompagneranno anche tre giorni ( dal 22 al 24 luglio) di lezioni aperte a giovanissimi residenti in Casentino. “Un’occasione per condividere la propria esperienza di fare musica attraverso gli 88 tasti” ha commentato il Direttore Artistico della manifestazione Vito Venezia. La frequenza delle lezioni è gratuita e sostenuta dal contributo del Rotary Club Casentino. Molti infatti gli enti che promuovono questa importante iniziativa: dal Comune, all’Associazione Pro centro Storico, al Museo fino a Milleforme.
Ma la musica non finisce qui…
Dal 25 al 3 Agosto, infatti, sempre Bibbiena sarà la location dei “Corsi Internazionale di musica”, organizzati dal noto flautista Giovanni Roselli che porterà nella nostra terra Maestri da tutto il mondo per corsi di alto livello. Uno tra tutti il grande Leone Magiera amico d’infanzia di Luciano Pavarotti, è stato il suo preparatore, pianista accompagnatore e il direttore d’orchestra preferito. Magiera ha infatti diretto la terza recita della prima opera cantata da Pavarotti (La bohème, la cui prima si è tenuta a Reggio Emilia il 29 aprile 1961), lo ha accompagnato in più di mille concerti e recite teatrali; sempre lui ha diretto l’orchestra nell’ultima esibizione di Pavarotti, nell’aria Nessun dorma dalla Turandot, all’apertura dei Giochi Olimpici invernali di Torino nel 2006.

Comunicato stampa – Comune di Bibbiena