A Pieve a Socana va in scena “Romeo e Giulietta”: il classico di Shakespeare in chiave comica.

Il teatro può essere tragedia o commedia, classico o innovativo: con i tuffi nella fantasia del Teatro del Fiume, XIV edizione, basta un’unica serata per trovare tutto questo.
Martedì 11 luglio alle 21:30 nella splendida cornice della piazza di Pieve a Socana, il pubblico della rassegna riderà con “Romeo e Giulietta – L’Amore è Saltimbanco”, produzione della compagnia veneta Stivalaccio Teatro, una delle formazioni più attive e promettenti del panorama italiano. Sul palco Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello, porteranno in scena l’amore impossibile di Romeo e Giulietta, raccontandolo dal punto di vista di una scalcinata compagnia di attori girovaghi.
Si assiste dunque ad una “prova aperta”, dove il testo shakespeariano prende forma e si deforma nel mescolarsi di trame, di dialetti, canti, improvvisazioni, suoni, duelli e pantomime.
La rassegna Teatro del Fiume è realizzata dalla NATA con la partecipazione dei Comuni di Bibbiena, Castel Focognano, Poppi, Pratovecchio-Stia e patrocinata dal MIBACT, dalla Regione Toscana, dal Parco Nazionale Foreste Casentinesi e dalla Rete Teatrale Aretina: il prossimo appuntamento sarà Giovedì 13 al Museo Archeologico di Bibbiena, con la poesia di Dino Campana messa in musica dal cantautore Massimiliano Larocca.