A Poppi apre la quinta sezione della scuola dell’infanzia: accoglierà i bambini dell’asilo privato D. Alighieri

Dopo uno straordinario lavoro svolto in tempi brevissimi, il Comune di Poppi e l’IC Poppi hanno ufficializzato l’apertura della quarta sezione nella scuola dell’infanzia di Torricella. Una decisione non facile, dato il solo mese di tempo in cui è stata presa, con l’urgenza di organizzare gli spazi e reperire l’organico, ma necessaria dopo la notizia della chiusura dell’asilo privato Dante Alighieri.

L’amministrazione comunale, l’ufficio scolastico provinciale e la dirigente scolastica si sono da subito mossi per garantire alle famiglie un’accoglienza adeguata e scongiurare il rischio che i bambini dovessero frequentare altre scuole fuori comune. Ieri l’ufficialità: la scuola dell’infanzia della Torricella riuscirà ad aprire un’altra sezione, la quinta dopo Badia Prataglia e le tre già aperte a Poppi. Al momento gli spazi ci sono e saranno ulteriormente ampliati.

“Difficile raccontare la gioia che ho provato nel quando dall’ufficio scolastico provinciale mi é stato comunicato il riconoscimento dell’organico aggiuntivo per il prossimo anno scolastico che mi permette di accogliere tutte le vostre richieste di iscrizione alla scuola della infanzia – ha dichiarato la dirigente scolastica Rita Giancotti – crediamo fortemente nell’importante valore educarivo della scuola della infanzia e del suo ruolo sociale in quanto é proprio attraverso l’erogazione di tale servizio che le famiglie con bambini di 3-6 anni possono conciliare esigenze familiari e di lavoro. Sono certa che i bambini saranno inseriti in un ambiente in cui verranno degnamente accolti con grande calore umano, in un contesto di regole che definiscono un assetto organizzativo orientato alla efficacia ed efficienza del servizio”.

“Come amministrazione comunale ringraziamo sentitamente il dirigente dell’ufficio scolastico provinciale, la dirigente scolastica di Poppi e tutti coloro che in un solo mese hanno fatto il massimo per raggiungere questo obiettivo, doveroso ma per niente scontato – hanno dichiarato il sindaco Carlo Toni e l’assessore alla scuola Giovanna Tizzi – l’asilo della Torricella è un’eccellenza del territorio, i servizi funzionano bene e la struttura  sarà ulteriormente ampliata. Siamo davvero felici di poter garantire il servizio scolastico a tutte quelle famiglie che ci avevano espresso preoccupazione nel dover portare i propri bambini in altri comuni dopo la chiusura dell’istituto Dante Alighieri, abbiamo svolto un grande lavoro di squadra che ha portato al raggiungimento del nostro obiettivo”.

 

Ultimi Articoli

Il Metaverso: Bibbiena presenta il futuro

Il 27 agosto prossimo Bibbiena sarà la location di un evento nazionale che ci catapulterà tutti nel futuro prossimo attraverso il metaverso. Il metaverse è...

Jacopo Piantini riconfermato Vice Presidente nazionale di Enelcaccia

“Con grande orgoglio apprendo la notizia che il nostro Assistente scelto della Polizia Municipale di Bibbiena Jacopo Piantini, è stato riconfermato nel ruolo di...

Alta velocità, il Comitato Sava incontra il Gruppo LFI

Domenico Alberti “senza misure straordinarie di rilancio dell'economia e delle infrastrutture sono a rischio molte famiglie e imprese”   Arezzo - Le prime cinquemiladuecentoventidue firme pro Medio...