A Subbiano un grande “Omaggio a De André”

Subbiano (AR) – Ieri sera (2 luglio ’23), in una location suggestiva come quella della Piazzetta sotto le Mura di Subbiano, un folto pubblico, attento e partecipe, ha assistito allo spettacolo Le nuvole degli “Omaggio a De André”. Un gruppo musicale formato da Alessandro Ristori (voce), Fabio Roveri (chitarra), Luca Miani (tastiere e fisarmonica), Mauro Maurizi (basso), Andrea Nocentini (batteria), Lorenzo Nocentini (percussioni) e Luca Lippi (mixer). L’album Le Nuvole, a cui è ispirato lo spettacolo, è un disco del 1990 contenente 8 canzoni, che vide De André collaborare con musicisti del calibro di Mauro Pagani e Ivano Fossati. Lo spettacolo musicale andato in scena ieri sera e patrocinato dall’amministrazione comunale di Subbiano, oltre a qualche brano dell’omonimo disco, ha proposto molti classici della produzione di Faber con sonorità speciali e la voce appassionata di Alessandro Ristori che ha riportato tutti i presenti un po’ indietro nel tempo alle magiche atmosfere che sapeva creare De André con la sua musica e i suoi testi. Il tutto impreziosito da musicisti di vero talento: da Roveri che fa parlare la chitarra, all’abilità di Miani con fisarmonica e tastiere, fino alle suggestioni del giovane Nocentini alle percussioni e la classe di due musicisti di esperienza come Maurizi e Nocentini senior. Un repertorio che ha affascinato e incantato tutto il pubblico intervenuto (da sottolineare anche la presenza di molti giovani) che ha riempito la piazzetta in ogni posto con qualche temerario arrampicato sulle mura per meglio apprezzare il concerto. Don Raffae’, Fiume Sand Creek, Un giudice, La guerra di Piero, Marinella, Bocca di Rosa, Dolcenera, Creuza de ma, Il pescatore sono alcuni dei pezzi che gli “Omaggio a De André” hanno proposto durante la serata con professionalità, bravura, un po’ di ironia tra una canzone e l’altra e tanta, tanta nostalgia.

Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Sposato con Veronica, babbo di Umberto, direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista”, "padelista" e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.

Ultimi Articoli

Festival del Libro, un’altra settimana da non perdere con Mortina e Chico

Katia di Mondadori Pointdi Poppi, partner organizzativo del Festival: “I ragazzi amano i libri cartacei. Le tematiche più scelte? Bullismo, costruzione della propria identità,...

Atletica Casentino sugli scudi ai Campionati Nazionali di corsa campestre AICS

Di Maurizio Maggi Resterà nella storia dell’Atletica Casentino Poppi questo 25 febbraio 2024 Nella splendida cornice dell’Aereoporto Militare di Frosinone si sono svolti i CAMPIONATI NAZIONALI...

Arriva la nuova patente digitale

Entrerà a far parte del cosiddetto “Digital wallet” che conterrà tutti i principali documenti di ogni cittadino, e che verrà gestito attraverso la App...