Il Dipartimento di Emergenza Urgenza della Asl Toscana sud est e il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico hanno stretto un accordo formale per garantire interventi più strutturati, sinergici e veloci nelle zone montane di tutta l’Area Vasta.

Lo hanno firmato ieri Massimo Mandò (Direttore Dipartimento emergenza urgenza della sud est) e Stefano Rinaldelli (Presidente regionale del Soccorso alpino). La collaborazione, ovviamente, esisteva già ma è stata formalizzata e definita in modo istituzionale, con il Soccorso Alpino che ha donato al Dipartimento le cartografie dettagliate dei sentieri montani.

“Coordinare le attività, rendere tempestivo ed efficace l’intervento in ambiente impervio e montano – spiega Massimo Mandò – Con questi obiettivi mettiamo nero su bianco una sinergia fondamentale per un territorio difficile come il nostro. Ringrazio il Soccorso Alpino per il contributo fondamentale che garantisce ai cittadini attraverso personale altamente specializzato”.

Comunicato stampa
Azienda USL Toscana sud est
Arezzo, 2 luglio 2019