Al via il nuovo Censimento Istat: selezionati anche i comuni casentinesi

Oltre 1 milione di famiglie chiamate a partecipare in oltre 2800 comuni. 

E’ iniziata nel mese di ottobre una nuova edizione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. Il Censimento permette di conoscere le principali caratteristiche socio-economiche della popolazione dimorante abitualmente in Italia. Per la seconda volta l’Istat effettua la rilevazione censuaria con cadenza annuale e non più decennale, il che consente di rilasciare informazioni continue e tempestive.

A differenza delle passate tornate censuarie, il Censimento permanente non coinvolge più tutte le famiglie nello stesso momento, ma solo un campione di esse. Ogni anno le famiglie chiamate a partecipare sono circa un milione e quattrocentomila, in oltre 2800 comuni. Presso il servizio statistica associato dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino si è costituito l’Ufficio di censimento che in collaborazione con i Comuni svolge le attività amministrative ed operative necessarie al buon esito della rilevazione. Nell’edizione 2019 la rilevazione censuaria interessa i Comuni di Castel San Niccolò, Chiusi della Verna, Ortignano Raggiolo, Pratovecchio Stia e Talla.

Se il cittadino ha bisogno di aiuto o assistenza può rivolgersi in forma del tutto gratuita ai Centri Comunali di Rilevazione presso i Servizi demografici del proprio Comune di residenza.

Le famiglie residenti nei Comuni campione 2019 possono essere chiamate a partecipare a una delle due diverse rilevazioni campionarie oppure non essere coinvolte dall’edizione in corso del censimento:

  • La famiglia riceve una lettera che la invita a compilare il questionario online: fa parte del campione della rilevazione da lista.
  • La famiglia è informata dell’arrivo del rilevatore, attraverso una lettera non nominativa lasciata nella cassetta delle lettere o una locandina affissa negli androni, nei cortili dei palazzi, nelle abitazioni: fa parte del campione della rilevazione areale.
  • La famiglia non riceve alcuna lettera: non fa parte del campione.

Secondo la stima di ISTAT nei Comuni del Casentino nel cui territorio si svolge la rilevazione, sono 560 le famiglie interessate dalla rilevazione areale, mentre sono 1084 le famiglie campionate per la rilevazione da lista e che quindi hanno ricevuto comunicazione nominativa e formale da ISTAT. Si ricorda che la partecipazione al Censimento è un obbligo di legge, la violazione dell’obbligo di risposta prevede una sanzione da € 206,00 ad € 2.000,00.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa