All’Accademia Casentinese arriva Enzo Fileno Carabba

Domenica 22 settembre, alle ore 10:45, presso il castello di Borgo alla Collina, l’Accademia Casentinese invita Enzo Fileno Carabba a tenere una conferenza sul tema “Il senso delle Vite di Vasari”.

Enzo Fileno Carabba ha scritto romanzi pubblicati in Italia e all’estero, racconti, sceneggiature radiofoniche, libri per bambini, libretti d’opera.
Nel 1990 ha vinto il Premio Calvino con il romanzo Jakob Pesciolini (Einaudi 1992), primo volume di una ideale trilogia fantastica che comprende: La regola del silenzio (Einaudi 1994) e La Foresta finale (Einaudi 1997).
Viaggiando nell’immaginario è approdato alla realtà: il lato oscuro e quello luminoso si fronteggiano nel romanzo Pessimi Segnali (Gallimard 2003), (Marsilio 2004) e nella narrazione autobiografica La zia subacquea e altri abissi famigliari (Monadori 2015).
Tra le sue pubblicazioni segnaliamo anche Con un pacco di zucchero (Mondadori 2011) e Attila (Laterza 2000, Feltrinelli 2012).
Nel 2017 è uscita una saga fantastica per bambini e ragazzi: Fuga da Magopoli e Battaglia a Magopoli, per Marcos y Marcos.
Nel 2020 i racconti ispirati alle Vite di Vasari verranno pubblicati dalla Bompiani.

Carabba sta scrivendo dei racconti ispirati alle Vite di Giorgio Vasari. Escono sul Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera. Verranno raccolti in un volume Bompiani nel 2020. L’autore ascolta la voce di Vasari e, quando la voce lo permette, inventa rispettosamente nuovi episodi che germogliano in modo plausibile da quelli vecchi. Ogni vita indaga uno stato d’animo o uno stato di grazia. Si tratta di vite passate ma sentimenti presenti, quasi che i singoli esseri umani fossero solo dei portatori che permettono ai sentimenti di vivere e riprodursi.
Doveva essere una conferenza tradizionale ma, grazie alla generosa disponibilità di Giovanni Pruneti (attore) e Alda Dalle Lucche e Giulia Fidenti (musiciste), sarà la prima conferenza in cui il conferenziere sta zitto.

Comunicato stampa