Asilo nido di Soci: “Seguiamo il filo, teniamoci per mano”

“Garantire continuità all’esperienza del bambino consentendogli di elaborare il senso della persistenza personale, intesa non come assenza di mutamenti, ma come mantenimento del collegamento tra eventi che mutano”. Da queste parole di Nima Sharmad, esperta in educazione familiare e in servizi all’infanzia, l’asilo nido di Soci ha redatto, con il coordinamento pedagogico della dottoressa Maura Perez, un bel progetto sulla continuità dal titolo “Seguiamo il filo, teniamoci per mano”.
Seguendo un metodo che collega ricerca, formazione e trasformazione, si sottolinea l’importanza che i professionisti dell’educazione si facciano in qualche modo “ricercatori del quotidiano”. Ed i professionisti del Nido di Soci si pongono costantemente su questo piano virtuoso fatto di formazione continua  e di ricerca.
Il Progetto di Continuità tra il Servizio Educativo Nido e le Scuole dell’Infanzia del territorio,  attivato ormai da diversi anni dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione per i Servizi Educativi del Comune di Bibbiena, si propone di raccogliere tutti quegli strumenti utili alla continuità lungo tutto il percorso evolutivo del bambino, fino al suo ingresso alla Scuola Primaria. E questo facendo tesoro delle azioni che rendono unico il percorso di ogni bambino, il suo personalissimo percorso di crescita e mantenendone gli elementi di continuità.
L’obiettivo che si pone il progetto è quello di sottrarre dal suo cammino evolutivo aspetti di frattura, discontinuità, disequilibrio, sia per ciò che concerne gli aspetti formativi e didattici, sia per ciò che riguarda gli aspetti socio-relazionali ed adattivi.
L’idea, quindi, di creare un luogo di incontro e confronto tra tutte le parti coinvolte nel percorso di crescita del bambino, non solo ha il valore di proporre un percorso partecipato ed inclusivo, ma comprende anche la preziosa opportunità di aprire un confronto sulle differenti modalità attuate e sulle possibilità di integrazione tra scelte ed interventi differenti.
Il Progetto Continuità viene chiamato ad individuare un fil conduttore, andando a creare riconoscibilità ad ogni singolo intento, garantendo, in tal modo, continuità a tutta l’azione educativa e formativa ed offrendo ai bambini coordinate, riferimenti e senso di appartenenza.
I, percorso al Nido di Soci è iniziato nel novembre 2016, proseguendo a marzo dello stesso anno con l’individuazione delle date per le visite dei bambini presso le rispettive scuole dell’Infanzia e consegna dei modelli cartacei per la certificazione dell’esperienza prodotta. · Lo scorso maggio si sono svolte le visite dei bambini presso le rispettive scuole dell’Infanzia a attivazione dei percorsi ludico-espressivi, di accoglienza e conoscenza, predisposti in un’ottica di continuità. In questo mese verranno invece restituiti i percorsi afferenti ai referenti e ai Dirigenti delle Scuole dell’Infanzia del territorio con consegna dei libretti-traccia come testimonianza e ricordo del progetto attuato.
COMUNE DI BIBBIENA – Comunicato Stampa