Battaglia di Campaldino: l’Associazione Signa Arretii commemora anche quest’anno l’anniversario dello scontro fra Guelfi e Ghibellini

Anche quest’anno l’Associazione Signa Arretii commemora i caduti della Battaglia di Campaldino. Venerdì 11 giugno, in occasione del 732° anniversario, L’Associazione, che riunisce i Fanti del Comune, i Valletti e i Vessilliferi della Giostra del Saracino, ha previsto un ricco programma di iniziative. Come avviene da svariati anni, la commemorazione avrà inizio alle ore 9:00 a Firenze, in via di Ripoli, presso il “Canto degli Aretini”, dove verrà deposta una corona di alloro in memoria dei caduti aretini fatti prigionieri e tradotti a Firenze. La giornata continua subito dopo, alle ore 11:00, in Casentino, proprio nel luogo dove si tenne il terribile conflitto fra Guelfi e Ghibellini, per poi concludersi, alle ore 18:00, nella Cattedrale di Arezzo, quando verrà reso omaggio alla tomba del Vescovo Guglielmino Ubertini.

Nonostante il periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo tutti, l’Associazione Signa Arretii, che ha parte attiva all’interno della Giostra del Saracino, ha voluto fortemente organizzare questo evento commemorativo che porta avanti da anni, cercando di coinvolgere le autorità comunali. Difatti alla celebrazione nel Canto degli Aretini, sarà presente una delegazione dell’amministrazione comunale di Firenze, mentre nel luogo della battaglia, interverranno rappresentanti dei Comuni di Poppi e di Arezzo.

Presenzierà alla commemorazione, sia a Firenze che a Campaldino, per la prima volta, anche l’Arciconfraternita di Parte Guelfa di Firenze con una sua rappresentanza storica.

Grande soddisfazione è stata espressa dal neo Presidente dell’Associazione Signa Arretii: «l’aver promosso e organizzato un’iniziativa così significativa in un periodo storico critico come quello che stiamo attraversando – afferma Francesco Stocchi – dimostra la serietà della nostra Associazione e il grande impegno profuso da tutti i soci in questi anni per la valorizzazione della tradizione storica e culturale di Arezzo».

Le celebrazioni non si concludono nella sola giornata di venerdì 11 giugno, ma continuano anche domenica 13 giugno, quando alle ore 11:00 presso la Pieve di Santa Maria sarà officiata una Santa Messa da Don Alvaro Bardelli in memoria dei caduti della Battaglia di Campaldino. A tale cerimonia sarà presente la nostra Associazione, incaricata di animare la funzione religiosa.