Bibbiena 13 marzo, Gran Galà dello sport

Domenica 13 Marzo dalle ore 17,30 presso il Teatro Sole di Bibbiena, l’Amministrazione comunale di Bibbiena organizza la II edizione del Galà dello Sport, una manifestazione promossa dall’assessorato allo sport al fine di premiare i risultati migliori degli atleti di ogni sport e società nell’anno precedente ( in questo caso il 2015). Il tema di questa edizione è “Sport contro la guerra e la violenza”.
Sedici saranno le società che saliranno sul palco e riceveranno riconoscimenti e oltre 100 i piccoli atleti che hanno ottenuto risultati anche notevoli a livello regionale e nazionale.
Ospiti di eccezione di questa edizione Francesco Caremani, terzo agli oscar del giornalismo sportivo internazionale e Luca Panichi, podista di livello,oggi allenatore che sta lottando contro il cancro in una corsa per la vita.
Riconoscimenti speciali verranno dati a Angiolo Checcacci presidente onorario di molte società sportive bibbienesi e come lui stesso si è definito “il prototipo dell’uomo sportivo”, che porterà la testimonianza di uno sport che supera ogni divisione con il racconto della sua partita di calcio in un campo di lavoro vicino Monaco; Paolo Rubetti che ha attivato una scuola calcio per le bimbe; la Squadra di calcio River Partina per il gesto di solidarietà nei confronti del paese con l’acquisto del Dae; la neonata Associazione Girotondo intorno al sogno che si occupa di sport, giovani e genitori.
Non mancheranno sorprese come la telefonata che arriverà dalle zone di guerra da un grande sportivo bibbienese pluri medagliato per l’Ironman.
Francesca Nassini commenta: ” Una nuova stagione e tanti altri risultati sportivi importanti per Bibbiena e non solo. Il Galà dello Sport dovrebbe servire proprio a questo: far conoscere lo sport agonistico, condividerne i risultati sempre eccellenti delle nostre squadre e per approfondire tematiche importanti afferenti allo sport e valori, quali la formazione ecc. Una bella occasione per confrontarsi e incontrarsi”.
Comunicato stampa Comune di Bibbiena
CONDIVIDI
Articolo precedenteUn week end nella neve del parco delle Foreste casentinesi
Prossimo articoloPaolo Agostini: “Sono io il presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino”
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma vive e scrive a Ponte a Poppi (AR) in Casentino. Nel 2005 ha pubblicato la sua prima raccolta di racconti dal titolo “Adesso sono morto”. Nel 2006, a Castelnuovo di Garfagnana ha vinto il premio di narrativa Loris Biagioni con il racconto “La mozione del beep” e nel 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Rosso cuore, nero amore” recensito dal sito recensionelibro.it come uno dei migliori dieci esordi dell’anno. È giornalista pubblicista, dal 2009 collabora stabilmente con il magazine CasentinoPiù e dal 2013 ne è Direttore responsabile. Nel 2011, a Monselice (PD) ha vinto il premio nazionale “Il Poeta e il narratore” con il racconto “Bar Mario”. L’anno successivo, 2012, si è classificato secondo allo stesso concorso con il racconto “5 secondi”. Nel 2012 è uscito il suo secondo romanzo: “O di odio” Onirica Edizioni. “Storie e osterie” (Nicolò Caleri Editore-2013) è la sua terza pubblicazione.