Bibbiena, 31 studenti al lavoro in 13 aziende casentinesi

Lunedì 16 maggio sarà attivo il progetto “Merito”, promosso dall’Itis di Bibbiena e fatto proprio per le sue finalità e importanza, dall’Associazione di imprenditori “Prospettiva Casentino”. Si tratta, di fatto, di un progetto di alternanza  scuola-lavoro ad alti livelli che coinvolge i ragazzi e le ragazze meritevoli – come dice il titolo stesso – che nel corso di questo anno scolastico si sono distinti per i risultati ottenuti in termini didattici.

Il progetto coinvolge bene 13 aziende di Prospettiva Casentino le quali ospiteranno per un mese un totale di 31 studenti. Questi ultimi saranno seguiti da un tutor che, nel corso di questa esperienza lavorativa e di vita, accompagnerà loro nella scoperta dei meccanismi aziendali e  del mondo del lavoro.

Merito, è stata un’iniziativa innovativa che ben si lega, quest’anno con la legge della Buona Scuola che ha reso obbligatorie le ore di alternanza scuola-lavoro ( 400 per gli istituti tecnici e professionali e 200 per i Licei in tre anni).

L’alternanza-scuola lavoro rappresenta uno degli strumenti messi in atto da Prospettiva per accorciare le distanze tra scuola e lavoro e soprattutto uno degli strumenti per abbattere le percentuali –  in Italia ancora molto alte – sulla disoccupazione giovanile.

 

 

Ultimi Articoli

Oscar Farinetti in Casentino per presentare il suo libro

Comunicato stampa dell'Associazione Obiettivo Comune Soci (AR) - L’associazione Obiettivo Comune ha invitato in Casentino, a Soci, l’imprenditore fondatore di Eataly Oscar Farinetti che ha...

Lavori in corso nella squadra del candidato a Sindaco di Chiusi della Verna Claudio Loddi

Comunicato stampa della "Lista Civica Chiusi della Verna con Claudio Loddi Sindaco" Per chi ancora non lo conoscesse questo fa di mestiere Claudio Loddi, costruire,...

Acciai risponde a Lorenzoni su quanto fatto dal Comune di Poppi in ambito turistico

La risposta del vicesindaco di Poppi Riccardo Acciai al candidato a sindaco per la lista "Costruire il Futuro" Federico Lorenzoni Poppi (AR) - In risposta...