Bibbiena: fine settimana tra teatro, musei e mostre d’arte.

Bibbiena per i giovani, Bibbiena per la cultura. Anche questo fine settimana, grazie all’impegno di amministrazione e associazioni, molte sono le proposte di intrattenimento ed approfondimento per famiglie, bambini e amanti dell’arte.
Il 29 GENNAIO al TEATRO DOVIZI alle ore 16,00 per gli appuntamenti domenicali per i ragazzi e le famiglie GLI UOMINI DELLE STELLE realizzati dal Comune di Bibbiena, riappare sul palcoscenico del Teatro bibbienese un classico della compagnia NATA: Cenerentola. Ingresso €. 5. Info e prenotazioni 335.1980509 (anche sms)
Dopo lo spettacolo laboratorio di disegni e scarabocchi.Autore: Livio Valenti. Con Andrea Vitali, Livio Valenti, Eleonora Rossi, Adrian Fartade. Costumi: Lucia Cipriani. Scenografie: Elisa Vitali. Luci: Michele Vignali. DURATA: 1h. Tutti escono di casa ed i giocattoli rimangono soli, abbandonati nella stanza di Luigino. Nella penombra il pupazzo di un Cow Boy, una Bambola, un Robot e Dotto, uno dei Sette Nani, si animano e giocano a raccontare storie. La sorte fa si che la fiaba del giorno sia Cenerentola. I giocattoli cominceranno quindi a ballare, cantare, bisticciare ed impersonare i ruoli della fiaba classica come dei maldestri attori. La bambola diventerà Cenerentola, il Cow Boy ed il Robot rivestiranno i panni ed i ruoli delle due sorelle cattive, della fata e di un principe che non c’entra niente: Dotto farà un po’ di tutto ed inciamperà più volte nella storia.. GENERE: teatro d’attore (età consigliata: 6/12 anni).
Sempre il 29 gennaio a partire dalle ore 15,30 presso il Museo Archeologico Piero Albertoni per la rassegna “Divertiamoci al Museo”, si terrà un pomeriggio di giochi e approfondimenti storici con al centro il tema dei castelli e del Medioevo e in preparazione del Carnervale, la figura della Mea. I ragazzi, saranno divisi in due squadre e dopo la visita guidata al museo, ci cimenteranno nella scoperta del centro storico di Bibbiena alla scoperta dei segni dell’antico castello. Il divertimento è assicurato. La prenotazione è obbligatoria al 335-6244537
Nel centro storico di Bibbiena alla galleria ExpArt di Silvia Rossi, si può visitare la mostra “I buoni propositi”. La prima mostra del 2017 a ExpArt Studio&Gallery vuole giocare con uno dei temi che accompagna ogni inizio d’anno: “I buoni propositi”.
A seguito della open call dello scorso dicembre sono stati selezionati 13 artisti: Mattia Baraldi, Emanuela Battista, Valentino Bruschi, Giorgio Casarin, Carlotta Castelletti, Stefania Chiaraluce, Carloluigi Colombo, Valeria Di Ponio, Elia Fiumicelli, Pinella Palmisano, Paolo Pozzi, Tamara Valkama e Andrea Vitali.
Ciascuno, con il proprio stile e la propria poetica, ci racconta una piccola parte del suo mondo. Le opere presentate – pitture, sculture, foto e collage – si interfacciano tra loro in una dimensione che ha dell’onirico, composta di scenari quotidiani come di visioni surreali.
Le tematiche affrontate risultano eterogenee ma cionondimeno esse interagiscono e si completano l’una con l’altra, ruotando prevalentemente intorno ai temi della società e dell’umanità che in esse si riversa.
La riscoperta del passato, la lettura, l’inclusione sociale, la disabilità, la donna, l’immigrazione, la rinascita in un mondo nuovo.. questi sono alcuni dei temi che sono stati scelti dagli autori. I differenti soggetti si amalgamano e si interlacciano in quelli che diventano poi gli argomenti dominanti: l’andare oltre, il ripartire dalla situazione attuale con forza, la voglia di estrapolarne il meglio per proiettarlo in un ideale futuro, dove l’uomo riesca finalmente a esprimersi attraverso i propri aspetti più validi.
– See more at: http://www.stamptoscana.it/articolo/my-stamp/i-buoni-propositi-il-tema-di-ogni-inizio-anno-diventa-una-mostra-collettiva-a-expart-di-bibbiena#sthash.5h3CyeJj.dpuf

Comunicato Stampa – Comune Bibbiena