Bibbiena, il sindaco ringrazia i volontari del Centro Sociale

La più grande vaccinazione di massa della storia dell’umanità ha anche il volto dei tanti volontari che si stanno mettendo a disposizione di tutti con sacrificio, abnegazione, senso del dovere e tanto cuore.

Per questo motivo, in un momento cruciale di questo percorso, il Sindaco di Bibbiena Filippo vagnoli, ha voluto portare il proprio saluto e ringraziamento ai volontari del Centro Sociale di Bibbiena Stazione che stanno svolgendo un lavoro di aiuto alla campagna vaccinale che non ha pari.

Ecco le parole del Sindaco: “I volontari del centro sociale di Bibbiena Stazione così come quelli delle associazioni che ci hanno sostenuto durante tutta la pandemia ovvero misericordie, Croce Rossa, Carabinieri in pensione, sono il simbolo della nostra battaglia contro il virus, l’immagine più bella, quella che parla di solidarietà, di coraggio e servizio e cura.

Per questo credo sia doveroso fermarsi e rendere merito e omaggio al grande lavoro che i volontari stanno portando avanti qui al Centro vaccinale. Tutte le persone che hanno avuto qui il vaccino mi hanno sottolineato quanto si siano sentiti accolti, coccolati e rassicurati, e quanto sia perfetta questa organizzazione. Un grazie ovviamente anche alla Asl a tutti i medici e gli infermieri”.

Silvio Bruni Presidente del Centro Sociale di Bibbiena commenta: “La campagna di vaccinazione sta avendo fortunatamente un incremento esponenziale e con lei aumenta anche il nostro impegno che portiamo avanti con senso del dovere ogni giorno, dal lunedì alla domenica e spesso anche nelle ore serali. I numeri sono alti e spiegano solo in parte quello che facciamo: 400 dosi giornaliere che arrivano a 500 con i turni serali, 4 volontari sempre presenti, due alla compilazione dei documenti e due al check point. Non è stato facile all’inizio perché noi non siamo ovviamente stati formati per stare al pubblico, ma ci abbiamo messo quello che avevamo, ovvero il cuore e la voglia di dare una mano alla nostra comunità e così abbiamo imparato anche questo. Alle persone noi diamo accoglienza, ma facciamo anche sostegno per la compilazione dei fogli e diamo risposte, quando possibile, alle domande di routine. Siamo felici di poter dare il nostro contributo, di fare la nostra parte”.