Bibbiena, questa estate “CIFA” sognare

 L’ESTATE A BIBBIENA SARA’ NEI GIARDINI DEL CENTRO ITALIANO DI FOTOGRAFIA DI AUTORE E SARA’ ALL’INSEGNA DELLA CULTURA

Bibbiena si riprende l’Estate attraverso la cultura. Tante associazioni riunite grazie all’iniziativa del Centro Italiano di Fotografia di autore e al sostegno del Comune di Bibbiena per animare questo periodo all’insegna dell’arte e dell’intrattenimento ma anche della sicurezza. Tutti gli eventi, infatti si terranno negli spazi all’aperto adeguatamente organizzati e attrezzati con palco, luci e impianti.

Questa Estate Ci…fa sognare è il titolo di questo contenitore creativo che contiene ben 34 eventi promossi da varie associazioni del territorio (Nata, Insieme Vocale Accordion, Cinebastone, Casentino Musica, Filodrammatica bibbienese, Free style Dance School, Universo Danza, Salotto della Cultura, Noi che Bibbiena.., Avis, Filamornica bibbienese, Club Fotografico Avis Bibbiena).

A questo si aggiungono le attività della Fiaf che vedrà dal 16 al 18 di luglio la realizzazione del 73esimo Congresso nazionale nel contesto del quale verrà inaugurata una mostra sulla pandemia dal titolo Cronache quaranteniche. Inoltre verranno installate sei nuove 6 opere nella galleria museo a cielo a aperto, il primo in Europa.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Un progetto importante che come fulcro di tutto il centro italiano della fotografia di autore, ma che rappresenta anche il compendio di un lavoro di gruppo, fatto da tante associazioni del territorio che hanno deciso di ricominciare a fare attività culturali come il teatro, il cinema e gli spettacoli di danza, accogliendo la sfida della collaborazione. Ringrazio tutti loro, il cui impegno verrà sicuramente ripagato dall’affetto dei bibbienesi e dei casentinesi in generale”.

L’Assessora alla cultura Francesca Nassini commenta: “Il Cifa come casa della cultura, come luogo che raccoglie il meglio del nostro associazionismo impegnato a creare a fare cultura e divulgazione. Ringrazio Roberto Rossi e anche tutti coloro che si sono impegnati per realizzare un sogno che avevamo nel cassetto ormai da tempo”.

Roberto Rossi Presidente Fiaf commenta: “Una grande soddisfazione e un punto di partenza e non di arrivo. Aver collaborato tutti insieme per rendere possibile questo percorso credo sia la grande riconquista di questo periodo. La cultura e le sue espressioni hanno sofferto molto durante la pandemia, il Cifa in tutta sicurezza, sarà lo spazio, l’ispirazione e il punto di ripartenza per tutti loro”.