Bosco di Casina a Bibbiena, si piantano altri alberi

Bosco di Casina, il bosco urbano di Bibbiena, ha due nuovi ospiti: un Orniello o Frassino Minore e un Cerro. Sono stati piantati nella zona alta del bosco urbano in prossimità dell’ingresso.

A dare il benvenuto a queste due nuove piante è l’Assessore Daniele Bronchi che ha curato, fin dall’inizio, il progetto di recupero di questa porzione del territorio verde all’interno del centro urbano di Bibbiena

Daniele Bronchi commenta: “Implementiamo la biodiversità nel Bosco di Casina, quindi dobbiamo dare importanza anche ad un piccolo gesto come quello di piantare due nuovi alberi. Come amministrazione crediamo molto in questa realtà che costituisce un collegamento virtuoso tra Bibbiena Stazione e Bibbiena Alto, un luogo di pace e serenità all’interno del centro urbano di Bibbiena, ma anche un piccolo spazio dove fare educazione ambientale per le giovani generazioni. Bosco di Casino è un progetto in fieri, qualcosa che screscerà nel tempo”.

In questo luogo di pace dove si possono ammirare tantissime specie di uccelli, vedere le api e passare una piccola parentesi di serenità, ci sono ad oggi 31 varietà di specie forestali classificate, anche se l’Assessore Bronchi intende nel futuro classificare anche le specie animali e vegetali e ce ne sono tante.

Ricordiamo che Bosco di Casino è stato completamente recuperato grazie al contributo di 20 mila euro concesso dal Parco Nazionale delle foreste casentinesi.

Quello di Bosco di Casina è un raro esempio di bosco urbano in un comune che ha parte del proprio territorio all’interno di un’area protetta e anche questo aspetto verrà particolarmente valorizzato dall’amministrazione.