“Camminando con… le stelle” nel Parco Nazionale

Il Parco, territorio dove l’inquinamento luminoso è particolarmente ridotto, è un osservatorio privilegiato sulla volta celeste. E tante sono le suggestioni silvestri che le Foreste possono offrire ad un’escursione in notturna: il fresco, i profumi, gli animali…
Il primo appuntamento di uscita sotto le stelle con questo programma verrà proposto giovedi. Il punto di incontro è alle 18 dal planetario del Parco di Stia, da dove ci si sposta, diretti a Montalto, con auto propria. Di lì si parte per l’escursione verso località Bocca Pecorina. Il percorso è di circa cinque chilometri. La cena, al sacco, è a carico dei partecipanti. Dalle 22 ci sarà l’osservazione del cielo con la presenza degli astrofili del Planetario.
Lunedi 8 agosto sarà la volta dei prati della Burraia, sul crinale tosco-romagnolo. Il ritrovo è alle 18 presso il piazzale sul passo della Calla, per partire in escursione verso il monte Gabrendo. Il percorso è di circa sette chilometri. La cena, sempre al sacco, è a carico dei partecipanti. Dalle 22 ci sarà l’osservazione del cielo con la presenza della Associazione astrofili ravennate Rheyta (A.R.A.R.) del Planetario di Ravenna.
Altri appuntamenti l’11, il 26 e il 27 agosto.
“La notte delle stelle”, in programma venerdi 12 agosto presso il planetario del Parco di Stia, rinnova invece l’annuale appuntamento con le Perseidi, uno dei fenomeni astronomici più belli e attesi dell’anno.
Le cosidette “stelle cadenti di San Lorenzo” sono visibili da metà luglio a fine agosto. Queste meteore provengono dalla cometa 109P/Swift-Tuttle e sono scie luminose e veloci. Il radiante è nella costellazione di Perseo e il picco è previsto per il 12 agosto con la possibilità di vedere fino a cento meteore all’ora.
Alle 21 ci sarà un appuntamento nazionale patrocinato dalla UAI (Unione Astrofili Italiani) dedicata all’osservazione delle Perseidi (o Lacrime di San Lorenzo) e alla scoperta del meraviglioso mondo delle meteoriti.
Prenotazioni e informazioni presso il l’ufficio informazioni del Parco di Pratovecchio (tel. 0575. 503029, promozione@parcoforestecasentinesi.it, dal lunedi al venerdi dalle 9 alle 13) o la cooperativa Oros (tel. 335. 6244537; info@orostoscana.it).

U.s. parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna

Ultimi Articoli

L’Ambito Turistico Casentino non si ferma: living lab con gli operatori

Dopo la progettazione per la partecipazione al bando regionale riprende l’attività con gli operatori, appuntamento con il Living Lab, strategie di ambito condivise, per...

Dall’Erasmus Plus alle panchine rosse contro la violenza sulle donne

Comune di Bibbiena, Istituto Comprensivo Dovizi, Lions Club e Rotary Club insieme per un progetto sul futuro Questa mattina alla presenza dell’Assessore alla Pubblica...

Alleanza Verdi Sinistra – Arezzo: “Contrari alla stazione alta velocità Medioetruria”

«Stazione “Medioetruria”, a chi serve un’altra stazione decentrata e collegata con treni lenti ad Arezzo, Siena e Perugia?» «Le richieste di costruire una nuova stazione...