Si terrà venerdì 31 maggio alle ore 21.00 presso il Teatro Antei di Pratovecchio, la proiezione di “Tratto, il pennarello che ha perso il tappo” il cartone animato realizzato dai ragazzi dell’IC Alto Casentino – Scuola Paolo Uccello di Pratovecchio Stia che hanno partecipato a Cartoon School, il percorso didattico realizzato da Avis Regionale Toscana in collaborazione con l’Associazione Culturale Koete, Rotary 2071, Rotary Club Casentino, Avis Zonale Casentino e il Comune di Pratovecchio Stia.
Frutto di una serie di incontri formativi e laboratoriali, “Tratto, il pennarello che ha perso il tappo” è un vero e proprio cartone animato realizzato dai piccoli alunni delle classi 5°A, 5°B, e 5°C della primaria che, di volta in volta, hanno ricoperto il ruolo di sceneggiatore, disegnatore, musicista, doppiatore, rumorista o animatore, acquisendo in questo modo oggettive competenze e conoscenze di un linguaggio a loro così familiare come quello dell’animazione.
Ma oltre ad essere espressione della loro creatività “Tratto, il pennarello che ha perso il tappo” è veicolo di importanti messaggi con valenza etico-sociale: la presenza di Rotary e Avis ha infatti permesso di sviluppare i temi legati alla donazione e alla collaborazione.
Tratto è un pennarello un po’ distratto che ha perso il suo tappo. Per questo si è seccato e in classe gli alunni decidono di buttarlo. Finite le lezioni la classe si anima e prendono vita pennarelli, cancellini, penne glitterate, spillatrici e un camaleonte di pezza che riuscirà a dare nuova vita a Tratto.

“Koete, nata nel 2013, è costituita da alcuni tra i più importanti artisti nazionali del mondo dei fumetti e dei cartoons: doppiatori, disegnatori, musicisti, registi e animatori che prestano il loro solidale contributo alle nostre molteplici attività di promozione sociale e culturale” spiega Francesco Santioli, Presidente dell’Associazione “il valore aggiunto di questo nostro progetto è proprio quello di mettere i ragazzi a contatto con chi vive di animazione e riesce a trasferire al tempo stesse competenze e passione”.
Il Presidente di Avis Toscana, Adelmo Agnolucci sottolinea che “Avis Cartoon School* è un progetto che Avis porta avanti da diverse edizioni e che ha permesso ai ragazzi di elaborare una storia di solidarietà, ma al contempo di acquisire competenze e capacità di lavorare in gruppo. Per Avis è stato il tentativo di incontrare i più giovani su un terreno e con dei linguaggi a loro più congeniali, ma anche un mezzo per impegnarli sul tema della solidarietà”.

Come ricorda la sua Presidente, Catia Righini “Avis Zonale Casentino – comprendente le Avis Comunali di Bibbiena, Badia Prataglia, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Pratovecchio e Talla – ha aderito al progetto Cartoon School perché porta nel metodo e nei contenuti i principi e i valori dell’associazionismo e di Avis: la collaborazione; l’aiuto reciproco; il fare gruppo; la comunità; la promozione dei valori del dono e della solidarietà. Il progetto rappresenta anche uno strumento, innovativo e molto apprezzato dagli studenti, per creare sinergie con istituzioni scolastiche, insegnanti e famiglie nella promozione dei valori dai ragazzi verso i genitori. Per noi è stata anche un’occasione per collaborare con altre realtà associative”.

“Il progetto Cartoon School ha permesso al Rotary Club Casentino di avvicinare il mondo dei giovani e sensibilizzarli alla solidarietà” ha dichiarato Roberto Francalanci, presidente di Rotary Club Casentino “L’ideale del servire, l’amicizia il valore della donazione sono principi sui quali è stato fondato il Rotary e noi abbiamo voluto coinvolgere i giovani in questa avventura. Siate di ispirazione per il futuro di un modo di pace e solidarietà. Grazie ai ragazzi della Scuola Paolo Uccello di Pratovecchio Stia e agli insegnanti per l’impegno e la professionalità dimostrata. Ringraziamenti vanno alla Associazione Culturale Koete per il loro instancabile lavoro e supporto e Avis Pratovecchio Stia per il loro contributo”.

Comunicato stampa
Avis Toscana
Arezzo, 30 maggio 2019