Casentino Più in edicola! Con lo speciale sulle tradizioni

Copertina allegato "Tradizioni e folklore in Casentino" - inverno 2018

Per ricordare come è nata la sagra della Scottiglia a Lonnano, è venuto in nostro soccorso Don Francesco Pasetto. Per descrivervi come si creano le “Croci di Maggio”, abbiamo incontrato l’unico e ultimo artigiano di questa vecchia tradizione nel paesino di Chitignano. Per rivivere, a Cetica, la “magia dell’ottava rima”, non potevamo che ascoltare le poesie direttamente dalla bocca di Ottavio Rossi…
Non è stato facile riunire insieme le tante tradizioni che caratterizzano il Casentino. Da quelle più remote di cui si conserva un flebile bagliore a quelle che, ancora oggi, si mantengono vive nei cuori della gente. Abbiamo comunque provato a farlo, anche grazie all’indispensabile apporto dell’EcoMuseo del Casentino. Certo non saranno tutte e, sicuramente, tanto ancora c’è da dire; ma, adesso, sono qui. Unite in un solo volume di 142 pagine, creato e curato da Casentino Più e allegato alla rivista che, in questi giorni, trovate in edicola. Dopo il successo del librino sulle leggende della scorsa primavera, con questo nuovo inserto si dà seguito e completamento a quegli aspetti culturali, folcloristici e goliardici, intrisi di sacralità e mistero, che tendono a determinare gli aspetti più intimi di un luogo e delle persone che vi abitano.

Copertina Casentino Più – inverno 2018

Tramandate da generazioni, con tante varianti da paese a paese, ritroviamo, in queste pagine, le antiche superstizioni dei nostri antenati; le dimenticate origini di molte pratiche profane e religiose e i vecchi riti legati al Natale, diversi in ogni località e mutati con il passare del tempo. Dal ceppo natalizio, conosciuto in tutto il mondo, ma con una caratteristica particolare presente solo a Badia Prataglia, al variegato e festoso mondo delle befane: impersonate dai paesani in maschera che girano per i quartieri oppure su di un carro, ma anche bruciate o accompagnate da recite e canti. Tante, colorate e divertenti. Un contributo speciale, dunque, che ricorda chi siamo e come siamo. Che regala, a chi legge, un tassello in più per conoscersi meglio. Tutto questo, nell’allegato del nuovo numero di Casentino Più, ricco, come sempre, di approfondimenti e interviste. Di curiosità e consigli pratici. Di libri di ultima pubblicazione, di storia (e storie), di attualità e di sport. Con le immancabili foto e le consuete vignette che ne impreziosiscono, come ogni volta, la lettura.

Vi aspettiamo in edicola…