Castel Focognano, convocato il Comitato Mensa

Assessore Elisa Sassoli
 Sabato 16 gennaio alle ore 10 è stato convocato dall’Assessore Elisa Sassoli, presso la sede del Comune a Rassina, il Comitato Mensa, un organo composto da genitori dei bambini che frequentano le scuole del comune e che ha l’importante compito di monitorare e ricevere indicazioni da parte dei genitori sul funzionamento e la qualità della mensa scolastica.
A loro ci si può rivolgere per osservazioni, segnalazioni di criticità e proposte di miglioramento del servizio di refezione, affinché siano portate all’attenzione dell’Ufficio Scuola e quindi della ditta affidataria del servizio e discusse in sede collegiale.
L’Assessorato può fare ricorso ai membri della Commissione come interlocutori privilegiati per acquisire pareri preventivi su nuove iniziative inerenti il servizio di refezione, come, ad esempio, la revisione di un determinato alimento di base o del menù ovvero l’avvio di nuovi progetti di educazione alimentare.
Dopo una lunga tradizione di servizio direttamente gestito dal Comune attraverso la figura del cuoco comunale, l’Amministrazione di Castel Focognano nell’anno scolastico 2012/13 ha per la prima volta esternalizzato completamente il servizio di refezione scolastica. Il servizio mensa è affidato alla Cooperativa Beta Due con il progetto “Tuttigiorni” che offre un servizio di alta qualità, verifiche frequenti sulla qualità dei prodotti e soprattutto, primi in Casentino, prodotti prevalentemente biologici e a km zero, con gli ingredienti fondamentali e simbolici come pane, olio, pasta, carne, legumi e verdure al 100% di provenienza locale. 
Varietà, stagionalità, colori, modalità di presentazione e richiamo alla cultura enogastronomica locale sono i principi ispiratori dei tre menù proposti ai bambini durante l’anno scolastico: autunnale, invernale e primaverile.
 
 
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa