Rassina, sabato pomeriggio presentazione del libro del dott. Giulio Teoni

A cura dell’Associazione “Castel Focognano società per la storia”
  Sabato 16 gennaio alle ore 16 presso l’Auditorium della scuola elementare di Rassina verrà presentato il libro del Dott. Giulio Teoni dal titolo “Gioie, dolori, entusiasmi, delusioni e consolazioni”. 
E’ questo il terzo volume realizzato dall’Associazione Castel Focognano Società per la Storia, che – come ci spiega il presidente Vittorio Vannini – “E’ impegnata nel recupero di memorie, nella ricerca delle tradizioni storiche locali, nell’opera di consegnare alle generazioni future un patrimonio concreto di storie e personaggi da custodire come valori che si mantengono nel tempo”. In questo caso si tratta di un diario dello stesso autore, depositato presso l’Archivio dei Diari di Pieve Santo Stefano. Nel volume, l’autore tratteggia la storia della sua famiglia e della sua vita che si intrecciano sia con i paesi di Rassina e Subbiano, sia con gli avvenimenti storici, economici e politici succedutisi in Italia dall’unità nazionale in poi, comprese la tragedia delle due guerre mondiali e dell’avventura colonialistica. Il nonno Marco fu il primo sindaco di Castel Focognano dopo l’unità d’Italia e lo rimase per 18 anni. Il padre Luigi, possidente, industriale, fu fondatore del Bacologico del Travigante, fra le altre cose primo opificio industriale privo di barriere architettoniche della Toscana
Appassionante e romantica è la narrazione dello scorrere della vita dell’autore, le sue scelte sociali e politiche, gli alti prezzi personali che per esse ha dovuto pagare. Mirabile il racconto che l’autore fa fare al fiume Arno sui rifornimenti di alimenti e vino ai foderatori che trasportavano nell’antichità per il tramite del stesso fiume i tronchi delle montagne casentinesi a Firenze, Pisa, Livorno. Struggente la descrizione dei paesi dove ha passato l’infanzia e la gioventù, Rassina e Subbiano, dei loro personaggi, usi e costumi permettendone una comparazione economica e sociale interessante e ancora attuale. L’epurazione dopo guerra dalla carriera militare (fu Ufficiale Medico e medaglia di Bronzo al valore), la difficoltà di ripartire, come già successo a suo padre, ma la ferma volontà nel riuscire a ricostruire con successo tranquillità economica e prestigio sociale che lo portò fra le altre cose a ricoprire la carica di Rettore (quello con più lance d’oro vinte) del quartiere di Porta Santo Spirito nella città di Arezzo, ultima sua residenza.
Alla manifestazione hanno assicurato la partecipazione l’Amministrazione Comunale di Castel Focognano con il Sindaco Massimiliano Sestini e l’assessore Elisa Sassoli, una significativa rappresentanza della famiglia del compianto prof. Paolo Teoni, figlio di Giulio e interlocutore nel lavoro preparatorio, a cui è dedicato questo lavoro, ed una delegazione del quartiere giostresco di Porta Santo Spirito della città di Arezzo.
 
 
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa