Lorenzo Remo Ricci, candidato Sindaco “lista civica impegno comune per Castel Focognano”

Ieri sera (12 aprile 2019, ndr) a Rassina, in una sala gremita di persone, è stata presentata la lista civica “Impegno Comune per Castel
Focognano”. A fare gli onori di casa e a illustrare le prerogative fondanti della lista è stato il candidato a sindaco Lorenzo Remo Ricci, imprenditore di 57 anni, più volte presente in Consiglio Comunale nei banchi dell’opposizione. “Se sarò eletto – ha esordito Remo Ricci – farò il Sindaco a tempo pieno poiché ho già predisposto che, delle sorti dell’azienda di famiglia della quale faccio parte dal 1981, si occupino i miei familiari che sono perfettamente in grado di portarla avanti.
In passato mi sono candidato a Sindaco ma ero più giovane e con altre prerogative. Con la maturità e l’esperienza acquisita all’interno del consiglio comunale, e delle Associazioni che ho presieduto in Paese, ho maturato l’idea che il nostro territorio necessita di una guida solida che se ne occupi a tempo pieno e quindi ho fatto questa scelta che spero possa essere apprezzata con la fiducia da parte dei cittadini”.
Remo Ricci ha poi ribadito la pluralità dei candidati in lista, espressione di diverse tipologie lavorative e di un impegno costante nella vita sociale di tutto il territorio comunale. “Se avete notato bene nel nostro programma elettorale c’è un simbolo contornato dai nomi di tutte le località e le frazioni del nostro comune per sancire un concetto molto forte e al quale teniamo molto e cioè quello che se saremo chiamati a fare gli amministratori, ci occuperemo di tutte le necessità che ci esporranno i cittadini che rimangono i veri responsabili diretti delle scelte che saranno effettuate nel corso della legislatura”.
Tra le principali priorità quella di smentire quanti dicono che Rassina sia una sorta di dormitorio privo di capacità produttiva. “Ci daremo da fare per ridare linfa vitale al nostro contesto produttivo anche attraverso il turismo che deve essere valorizzato come non è mai stato fatto in precedenza perché in particolare nelle nostre frazioni, ci sono delle bellissime cose da visitare che non tutti conoscono e che devono assolutamente entrare a far parte di quei circuiti turistici che, al momento ci ignorano. A questo proposito abbiamo approntato un piano per prendere contatti con Arezzo Intour e verificare le possibilità di un accordo che possa soddisfare le nostre esigenze”.
Nel programma, un ruolo importante, assume anche la riqualificazione della Piazza di Rassina che non offre più quelle prerogative che erano tipiche degli anni ottanta quando era il punto nevralgico della comunità. “Sicuramente – ha puntualizzato Remo Ricci – toglieremo tutte le brutture che ci sono state comminate nelle precedenti amministrazioni a vantaggio di un utilizzo migliore del nostro principale punto di aggregazione. Prevista anche una riqualificazione del centro storico che personalmente a me ed ai miei diretti collaboratori sta molto a cuore così come la risistemazione del sottopasso che come giustamente espresso anche questa sera, così come è non è assolutamente fruibile”.

“Per la SICUREZZA l’impegno programmatico è il ritorno in pianta stabile del presidio dei vigili al piano terra del palazzo comunale per garantire maggiore tranquillità alla cittadinanza di tutto il territorio ed a tale scopo è anche prevista l’installazione di telecamere ed altri dispositivi nelle zone maggiormente a rischio”.
Altra priorità quella SANITARIA. “Vogliamo adoperarci per la revisione dei patti territoriali, “ha specificato Remo Ricci” che hanno portato alla chiusura del punto nascite e la chirurgia d’urgenza all’ospedale di Bibbiena. Cercheremo di riuscire a riportare in vita una sanità conforme alle esigenze dei nostri cittadini e faremo in modo di riuscire in questa che potrebbe sembrare una impresa impossibile da realizzare ma che siamo fiduciosi di poter rendere operativa.
Nella assemblea è stata poi anche ribadita la volontà di agire nell’ambito ambientale ed ecologico anche attraverso l’avviamento della procedura di raccolta differenziata da effettuare tramite cassonetti a tessera.
Per il SOCIALE c’è volontà di rivitalizzare alcuni spazi da destinare a giovani e anziani così come in ambito SPORTIVO la priorità è quella di cercare anche i fondi reperibili in ambito regionale e nazionale per effettuare gli interventi necessari a valorizzare gli impianti esistenti e possibilmente crearne di nuovi. Si tratta di un programma articolato e che se ci verrà data fiducia e diventeremo amministratori, cercheremo di realizzare con il contributo effettivo della gente. Non facciamo promesse che non possiamo mantenere “ha concluso Remo Ricci” perché siamo gente del territorio e che vivremo sempre in questo territorio e quindi non possiamo permetterci di perdere la faccia con le tipiche promesse non mantenute”.

CANDIDATO A SINDACO: LORENZO REMO RICCI 57 anni imprenditore ELENCO CANDIDATI CONSIGLIO COMUNALE:

Katia Agostini 41 anni casalinga – Lorenzo Bartolini 31 anni impiegato
Andrea Borri 35 anni insegnante e geologo – Gabriella Cardini 49 anni casalinga
Poalo Cavallucci 36 anni operaio – Rosetta Chianucci 62 anni insegnante
Silvia Ciabatti
44 anni insegnante – Walter Ciabatti 62 anni impiegato
Marco Cutini 49 anni artigiano – Giuliano Pietrini 73 anni Pensionato
Marco Rosini 63 anni artigiano – Dario Sassoli 59 anni ragioniere

Comunicato stampa
Lista civica impegno comune per Castel Focognano
Castel Focognano, 13 aprile 2019