Castello di Poppi: brilla una stella

Concerto ESSENZE di Anna Iorio, Sorgente in arte

La cantautrice Anna Iorio, Sorgente in arte, come una stella ha brillato fra le mura del Castello di Poppi. Appena giunta da una tournèe in Spagna si è presentata nel luogo più suggestivo del Casentino, con il suo interessante ed originale repertorio, esibendosi durante la serata “Essenze”.
Anna è nata a Cambridge (GB), ma è stata adottata dal Casentino. Adozione riuscita benissimo perché è ben amata dai Casentinesi che ne sono a loro volta riamati.
Quanto la gente del Casentino ami la propria artista, è stato dimostrato dal tutto esaurito della platea, nonché dai continui e calorosi applausi durante tutta l’esibizione.
Il canto e la musica sono centrali nella sua vita, infatti sono parte integrante della sua crescita artistica e anche personale in quanto sono presenti in molte attività nel sociale, con bambini, ragazzi, adulti e, importantissimo, con i diversamente abili. Non a caso è laureata in Scienze della Formazione con diploma in Musicoterapia Evolutiva (presso Biomusic International School).
Il suo percorso di cantautrice si radica nelle varie esperienze di vita che l’accompagnano “a tutto tondo”, per questo i confini fra la sua musica ed il sociale si intrecciano fino a nutrirsi a vicenda. Ha pubblicato due album: Il movimento dell’anima e Queens of roses. Le sue canzoni testimoniano un cammino che tenta di riportare chiarezza ed equilibrio rispetto al suo essere donna di questi tempi. Un percorso che non vede la separazione dei ruoli, o una lotta contro l’uomo, ma segue una profonda necessità di integrare i ruoli di ciascuno.
Anna vede la vita attraverso una forma di spiritualità che lascia che sia la musica l’argomento principale di connessione e di incontro, e su questa naturale tendenza è divenuta co-fondatrice del Centro Olistico “La via dell’Albero”, portando il suo contributo per attività socio-culturali appunto “a tutto tondo”.
Durante la serata “Essenze” Anna si è esibita, fra l’altro, con alcuni brani inediti nella formula essenziale di “Voce e Chitarra” e con alcune proiezioni di foto ispirate alla musica di Stefano Fabrizi. Vi è stata un’applauditissima anteprima di tre brani del disco “To the Sky”, in fase di terminazione, dove Anna collabora con Tony Bowers, ex bassista dei Simply Red, nel progetto musicale “From the Roots”.
Per l’occasione è stata aperta la campagna di “Crowdfunding Live”, www.sorgenteinarte.com, che permette di acquistare in anticipo una copia del nuovo album che uscirà a fine anno.
La serata è terminata con intensi applausi e grandi acclamazioni tanto da obbligare Anna a concedere, volentieri, un bis di un suo successo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Storia e le storie del Lago degli Idoli: sito archeologico e ambientazione letteraria
Prossimo articoloBarbara e la sua “missione”…
Eugenio Milizia
Eugenio Milizia è nato a Serravalle di Bibbiena nel 1948, dopo la seconda elementare è emigrato con la famiglia a Roma. Qui ha studiato e lavorato fino al 2000. Si è laureato presso l’Università La Sapienza in Ingegneria, specializzato in “Informatica industriale – Safeware”. È stato Dirigente delle Ferrovie dello Stato fino al 1993, dirigendone il settore Ricerca & Sviluppo e avviando importanti progetti computerizzati per le Stazioni e per le linee Alta Velocità. Poi come consulente ha lavorato nell’industria ferroviaria ALSTOM a Bologna fino al 2010, contribuendo alla costruzione delle linee AV Roma-Napoli e Bologna-Firenze. Ha avuto incarichi di formazione professionale, scrivendo tre testi di grande diffusione nel ferroviario: “Elettronica Digitale e Microprocessori”, “Dizionario ferroviario” e “Progetti di Impianti ferroviari” (in uso nelle Facoltà di Ingegneria). Dal 2010 è in pensione ed è tornato ad abitare nella casa natale di Serravalle. Qui in Casentino da scrittore tecnico si è trasformato in scrittore di brevi racconti, di saggi e romanzi, fra i quali “I volontari ospedalieri di AR” e “Il Castello di Poppi s’è bruciato…”. È Giornalista pubblicista, ha collaborato con Casentino 2000 e dal 2015 collabora con Casentino Più.