Casucci (Lega), carenza di medici presso il servizio di salute mentale del Casentino: problema destinato a perdurare

La burocrazia concorsuale un ostacolo talvolta insormontabile

“Dalla risposta avuta ad una nostra interrogazione – afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega – abbiamo appreso delle forti difficoltà a risolvere la problematica inerente la carenza di specifici professionisti presso il servizio di salute mentale del Casentino.” “Si fa riferimento – prosegue il Consigliere – ad una generica difficoltà a reperire medici di qualsiasi specializzazione, psichiatri compresi e quindi si tende in qualche modo a giustificare la criticità da noi sollevata che non viene, peraltro, negata.” “Oltre a ciò – precisa l’esponente leghista – si deve aggiungere un meccanismo concorsuale che appare piuttosto farraginoso e particolarmente burocratico, tanto da intralciare le procedure.” “Insomma – conclude il rappresentante della Lega – il problema esiste ed è stato focalizzato, ma la delicata questione, almeno da quello che si evince dalla missiva a noi pervenuta, appare, purtroppo, ancora lontana dal trovare un’adeguata soluzione; da parte nostra, ovviamente, continueremo comunque a pungolare chi di dovere, affinchè il problema venga azzerato.”

Gruppo Lega

Ultimi Articoli

Al via i lavori di ampliamento dell’asilo nido di Poppi

Ci saranno altri 20 posti disponibili di cui 6 per lattanti  Poppi (AR) - Hanno preso ufficialmente il via i lavori di realizzazione dell’ampliamento della...

Gli alunni dell’IC Alto Casentino in partenza sul treno della memoria: destinazione Auschwitz

Sette giorni di viaggio sulle tracce della memoria Pratovecchio Stia (AR) - Sono 28 gli studenti della Secondaria di primo grado dell’IC “Alto Casentino” che...

Al via il progetto rivolto ai giovani inoccupati e promosso dall’Unione dei Comuni del Casentino

Tante le azioni messe in campo per i giovani L’Unione dei Comuni Montani del Casentino ha dato il via al progetto con cui ha vinto...