Ceccarelli – De Robertis, una mozione del Gruppo PD per la revisione delle zone distretto sanitarie

Vincenzo Ceccarelli

“Alla Giunta chiediamo di tenere conto delle difficoltà emerse nelle zone rurali e periferiche”.

E’ alla firma dei Consiglieri Regionali del Gruppo Pd, la mozione promossa dal Presidente del Gruppo, Vincenzo Ceccarelli e dalla Presidente della Quarta Commissione Lucia De Robertis, per chiedere alla Giunta di valutare la necessità di avviare una revisione della dimensione delle attuali zone-distretto sanitarie, con particolare riferimento alle zone disagiate, rurali, montane, o di confine, attraverso il necessario  coinvolgimento dalle rappresentanze degli enti locali, con l’obiettivo di garantire una sempre più efficace capacità di rappresentanza degli enti locali e di programmazione, nonché una gestione dei servizi socio-sanitari più vicina alle necessità dei cittadini.

“Le attuali zone-distretto – spiegano Ceccarelli e De Robertis – sono state così disegnate con la riforma del 2017. In questi anni, si è evidenziato come in alcuni casi, la creazione di ambiti ottimali particolarmente estesi ha fatto emergere criticità in ordine al raggiungimento dell’obiettivo di una sempre più efficace gestione delle attività territoriali sanitarie e sociali integrate. Questo è accaduto in particolare nei territori della Asl Toscana Sud-Est e l’emergenza Covid ha accentuato la necessità di perseguire il rafforzamento della sanità territoriale. Ciò premesso e tenuto conto che il Presidente della Regione ha già annunciato l’avvio di un confronto approfondito con gli operatori e gli enti territoriali, abbiamo ritenuto opportuno farci promotori di questa mozione per chiedere che la zona-distretto sia configurata in modo tale da promuovere a pieno la valorizzazione e la tutela delle identità territoriali, per una migliore attenzione e vicinanza al cittadino, tenendo conto dei bisogni di salute della popolazione”.