Ceccarelli e Niccolai in visita in Casentino e in Valtiberina per un confronto sul tema delle aree interne

Aree interne, Ceccarelli e Niccolai (Pd): «Le risorse europee per ridurre le diseguaglianze territoriali e proporre un nuovo modello sviluppo»

Il consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli e il Presidente della Commissione per la tutela e la valorizzazione delle aree interne, Marco Niccolai, hanno incontrato i sindaci della Valtiberina presso la sede dell’Unione dei Comuni e successivamente si sono spostati in Casentino per un altro incontro con una rappresentanza degli amministratori locali.
Questi due incontri sono stati l’occasione per fare il punto sulle politiche regionali di sostegno alla montagna e alle aree interne e sulle prospettive future anche alla luce dell’attuazione del PNRR e della programmazione 2021-2027 dei fondi comunitari.
«Il Consiglio regionale della Toscana è stato il primo in Italia a istituire un’apposita Commissione per la tutela e la valorizzazione delle aree interne. Il nostro obiettivo è quello di una Toscana più coesa dove le aree interne e la costa procedono allo stesso passo delle grandi aree urbane – ha spiegato Vincenzo Ceccarelli, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale e componente della commissione Aree interne – E’ importate che ci sia un rapporto e un confronto continuo con le amministrazioni locali. Infatti, anche dal confronto che abbiamo avuto oggi in Valtiberina e Casentino sono emerse le tante problematiche che affliggono questi territori ma anche idee e proposte per cogliere le opportunità del Recovery Fund e della nuova programmazione dei fondi europei. I finanziamenti europei in arrivo nei prossimi anni sono un’occasione storica per affrontare il tema delle diseguaglianze territoriali, partendo dall’accesso alle cure sanitarie, dal divario digitale e dalla promozione di un nuovo modello di sviluppo. Noi lavoreremo nell’ambito delle scelte che farà la Regione, ma anche in quelle nazionali e europee, per rappresentare e affermare le istanze di questi territori».
«Stiamo girando tutte le aree interne della Toscana per condividere con i territori riflessioni e spunti di indirizzo – ha aggiunto il Presidente della Commissione consiliare, Marco Niccolai – Con i sindaci abbiamo concordato sul fatto che il primo punto su cui impegnarsi insieme è il rafforzamento della capacità di progettazione dei piccoli Comuni. Questa è la chiave per l’accesso alle risorse europee e regionali, perché senza progetti non si intercettano i finanziamenti e spesso i piccoli Comuni non hanno organici sufficienti per questo obiettivo. Su questo la Regione è chiamata a supportare lo sforzo degli enti locali e noi ci siamo dati l’obiettivo, sottoscritto da tutto il Consiglio regionale, che i territori delle aree interne che rappresentano il trenta per cento del territorio regionale ricevano anche il trenta per centro delle risorse del Pnrr. Infatti anche oggi dal confronto con le amministrazioni locali abbiamo potuto constatare come le idee per il futuro non mancano. E’ la conferma che oltre ai problemi da affrontare queste aree hanno tantissime opportunità e possono dare risposte importanti rispetto ad un nuovo modello di sviluppo che sia maggiormente sostenibile, orientato alla transizione ecologica e alla qualità della vita».

Ultimi Articoli

Al via i lavori di ampliamento dell’asilo nido di Poppi

Ci saranno altri 20 posti disponibili di cui 6 per lattanti  Poppi (AR) - Hanno preso ufficialmente il via i lavori di realizzazione dell’ampliamento della...

Gli alunni dell’IC Alto Casentino in partenza sul treno della memoria: destinazione Auschwitz

Sette giorni di viaggio sulle tracce della memoria Pratovecchio Stia (AR) - Sono 28 gli studenti della Secondaria di primo grado dell’IC “Alto Casentino” che...

Al via il progetto rivolto ai giovani inoccupati e promosso dall’Unione dei Comuni del Casentino

Tante le azioni messe in campo per i giovani L’Unione dei Comuni Montani del Casentino ha dato il via al progetto con cui ha vinto...